Giovedì, 26 Marzo 2015 10:23

Usa. Lite a cena, uccide fratellino di 6 anni e si suicida. VIDEO

Scritto da

MIAMI (FLORIDA) - Un ragazzino di 13 anni ha ucciso il fratellino di 6 anni mentre litigavano su una pietanza durante la cena e poi si è tolto la vita.

La tragedia è accaduta in Florida: in base a quanto si è appreso, i due stavano cenando con l'altro fratello di 16 quando è scoppiata la lite. Il 13enne ha preso una pistola, ha sparato contro il fratellino, poi ha ferito anche l'altro fratello e infine si è suicidato con la stessa arma. Il fratello maggiore, 18 anni, e la madre, non erano in casa. 

"E' un incubo quando si pensa all'età delle vittime", ha detto lo sceriffo della contea di Pasco, Chris Nocco, riferisce la Cnn. "Il bambino stava giocando in camera, poi si è messo a tavola con i fratelli e subito dopo è stato ucciso", ha aggiunto.  La tragedia è avvenuta nella cittadina di Hudson dove l'assassino-suicida viveva con i tre fratelli e la madre che in quel momento era al lavoro. Nonostante le ferite, il ragazzino di 16 anni è riuscito a dare l'allarme. Le identità delle vittime non sono state rese note. Tra l'altro, non è chiaro di chi fosse l'arma da fuoco utilizzato per sparare.  

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]