Sabato, 17 Dicembre 2016 08:15

Afghanistan, massacrate 5 donne dipendenti aeroporto Kandahar

Scritto da

KANDAHAR - Cinque donne, tutte dipendenti dell'aeroporto di Kandahar, sono state uccise assieme all'autista del pulmino sul quale viaggiavano dirette al lavoro da tre uomini a bordo di alcune motociclette. Lo ha riferito il portavoce della polizia provinciale, Samim Kheplwak.

"Tutte le donne e l'autista che erano a bordo del pulmino sono stati uccisi. Gli aggressori sono fuggiti, abbiamo aperto un'inchiesta". Il direttore del Kandahar International Airport, Ahmadullah Faizi, ha spiegato che le donne erano dipendenti di una compagnia privata che effettua le ispezioni di sicurezza sui bagagli e sulle passeggere donne. Le vittime avevano denunciato in passato minacce nei loro confronti da parte di sconosciuti che non approvavano il loro lavoro. Al momento non c'è stata alcuna rivendicazione dell'attacco, attribuito dalle autorità a militanti talebani. In Afghanistan le donne continuano ad essere vittime di violenze, oppressione e abusi. Secondo l'ufficio della procura generale afgana, nei primi otto mesi del 2016 sono stati registrati 3.700 casi di violenze contro le donne.  

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Musei, Minoranze e Alternative Experts. Le istituzioni museali possono oggi bene…

Durante un simposio tenuto in ottobre da ABC Citta’ a Milano, si è ragionato su come sradicare dai musei i vecchi stereotipi culturali e sfruttare tali istituzioni e il loro...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

"Più libri più liberi". I miei cinque giorni nella “Nuvola della spera…

ROMA - I numeri di "Più libri più liberi" – la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) e ospitata dal Roma convention center - La Nuvola...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]