Menu
Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

Serve ancora ricordare e celebrare il 25 aprile?

ROMA - Ogni anno torna la stessa domanda, qualcuno la...

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Jobs Act: ecco chi ha trovato lavoro

Con l’avvento del jobs act gli impiegati, le segretarie, i...

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Girovago e Rondella e il teatro mobile … da non perdere

Improvvisamente un autobus parcheggia nella piazza principale (e pedonale) di...

Fermiamo i signori della guerra

Fermiamo i signori della guerra

Trovo vergognosa l’indifferenza con cui noi assistiamo a una ‘guerra...

Gelato Festival Europa  parte alla conquista dell'Europa

Gelato Festival Europa parte alla conquista dell'Europa

Compie otto anni la prima manifestazione itinerante del gelato artigianale...

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

Corea del nord agli Usa: vi cancelleremo da cartina geografica

PYONGYANG - Un sito ufficiale nordcoreano ha avvertito gli Stati...

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

Elezioni Francia, Macron e Le Pen al ballottaggio

PARIGI - I risultati definitivi del primo turno delle presidenziali...

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

Sala Umberto. “Uno nessuno centomila”e un grande Enrico Lo Verso

ROMA – “Uno nessuno centomila” è l’ultimo romanzo di Luigi...

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

Mattarella con Amnesty a difesa dei diritti umani

ROMA - Il rispetto e la promozione dei diritti umani...

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

Francia. 47 milioni al voto per le presidenziali

PARIGI - Urne aperte per 47 milioni di cittadini francesi,...

Prev Next

A Parigi torna l’incubo del terrorismo

A Parigi torna l’incubo del terrorismo

PARIGI - Un uomo armato di coltello ha aggredito un militare a Parigi. Intorno alle 10 un uomo armato di due machete ha attaccato una pattuglia nel piazzale davanti al Louvre. Un militare ha risposto aprendo il fuoco e ferendo gravemente l’aggressore.

Il prefetto di polizia ha dichiarato che le informazioni a disposizione fanno pensare ad un intento terroristico. L’uomo aveva con sé due grandi borse, nelle quali tuttavia non è stato trovato alcun esplosivo. L’area è stata evacuata dalle forze dell’ordine.

Dalle notizie diffuse, l’aggressore sembra fosse armato con un machete e un coltello e in possesso di due zaini che sono stati presi in consegna dagli artificieri. L’uomo è stato ferito dal militare che ha sparato cinque colpi, ferendolo all’addome. Attualmente tutto il quartiere del Louvre è transennato e come fa sapere il ministero dell'Interno francese, citando la prefettura di Parigi, è stata creato una "zona di esclusione che circonda i giardini" del centro commerciale e del museo del Louvre. Le autorità hanno fermato anche una seconda persona con  "con atteggiamento sospetto" sempre nei pressi del Louvre. 

Intanto il portavoce del ministero dell'Interno, Pierre-Henri Brandet, fa sapere che una seconda persona è stata fermata per essere interrogata e "la sua posizione verrà determinata dalla procura della Repubblica". "Gli investigatori - aggiunge il portavoce - stanno cercando di determinare se abbia legami con l'aggressore". L'assalitore, controllato da un ampio dispositivo di sicurezza, è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Georges Pompidou di Parigi. 

È stato sottoposto a intervento chirurgico ed è in prognosi riservata. Tutti gli ingressi del centro medico sono custoditi dalle forze dell'ordine. Il soldato rimasto ferito è stato invece trasferito nell'ospedale militare di Percy, nella vicina località di Clamart. Il ministro dell'Interno Bruno Le Roux, che era in viaggio, ha fatto rientro a Parigi per un vertice sull'episodio e per far visita al militare. In seguito all'episodio sono scattate immediate le misure di sicurezza. La polizia ha cordonato l'area attorno ai giardini del centro commerciale e del museo del Louvre. Un migliaio di persone che si trovavano nel museo sono state poste in un'area sicura e fatte evacuare poco per volta. Chiusa al pubblico per sicurezza anche la fermata della metro parigina Palais Royal - Musée du Louvre sulla linea 7. Negli ultimi due anni la Francia è stata vittima di diversi attacchi terroristici di matrice jihadista, che hanno causato in tutto almeno 230 morti. I più gravi sono stati quello alla rivista satirica Charlie Hebdo nel gennaio 2015, quindi gli attacchi del 13 novembre a Parigi e nella vicina Saint Denis nel novembre 2015, e poi quello del 14 luglio scorso sul lungomare di Nizza. 

Torna in alto
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin 
Redazione +39 393 5048930 
Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007
tel 06.83800205 - fax 06.83800208