Venerdì, 03 Marzo 2017 10:42

Brexit: il sindaco di Londra: cittadini Ue sono benvenuti

Scritto da

LONDRA - "Come sindaco, il mio messaggio chiaro a ogni cittadino dell'Ue che si trova a Londra è questo: sei e continuerai ad essere il benvenuto".

E' quanto scrive su Twitter il primo cittadino della capitale britannica Sadiq Khan a proposito del diritto dei cittadini europei a restare nel Regno Unito anche con la Brexit. Khan si è detto soddisfatto per il voto alla Camera dei Lords che autorizza tutti i cittadini dell'Ue che vivono attualmente nel Paese a restare in Gran Bretagna anche dopo la Brexit. "Ci sono circa 3,3 milioni di cittadini europei che vivono nel Regno unito, circa un milione solo a Londra", ha ricordato il sindaco. "Forniscono un enorme contributo alla nostra città, alla nostra economia, alla nostra cultura e alla nostra società". "Ora inviterò il governo a recepire l'emendamento della Camera dei Lords quando l'articolo 50 - che permette al governo di dare il via al processo di uscita della Gran Bretagna dall'Ue - tornerà alla Camera dei comuni la prossima settimana", ha commentato Khan. "I ministri hanno ripetutamente detto che i cittadini europei non hanno nulla di cui preoccuparsi. Adesso hanno la chance di dimostrare che con l'emendamento di questo articolo si fornisce la garanzia incrollabile ai cittadini Ue che si trovano già qui che hanno il diritto di rimanere nel Regno unito", ha concluso il sindaco di Londra.  

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Storia: Cinquant’anni fa l’offensiva del Tet

Nel gennaio del 1968 con l’attacco comunista al sud gli Usa capirono che la guerra in Vietnam non poteva essere vinta. “Il Vietnam è ancora dentro di noi. Ha creato dei...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077