Lunedì, 07 Dicembre 2015 20:37

Omicidio di Shahzad: condannato a 21 anni il padre del minorenne

Scritto da

ROMA - Si è concluso oggi presso la Terza Corte d’Assise di Roma il processo di primo grado contro Massimiliano B. , il padre di Daniel, il ragazzo che la sera del 18 Settembre 2014 aveva ucciso a calci e pugni Muhammad Shahzad Khan, il giovane pakistano 28enne, in via Ludovico Pavoni a Torpignattara.

Accolta pienamente la richiesta del Pubblico Ministero Mario Palazzi che aveva chiesto 21 anni di reclusione per concorso in omicidio volontario. L’imputato aveva incitato il figlio minorenne a colpire Shahzad dalla finestra della sua abitazione, determinandone la volontà di uccidere. Massimiliano B. è stato anche condannato a risarcire i familiari della vittima, residenti nel Kashmir Pakistano, costituitisi parte civile nel processo con gli avvocati Mario Angelelli e Arturo Salerni di Progetto Diritti.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]