Lunedì, 07 Dicembre 2015 20:37

Omicidio di Shahzad: condannato a 21 anni il padre del minorenne

Scritto da

ROMA - Si è concluso oggi presso la Terza Corte d’Assise di Roma il processo di primo grado contro Massimiliano B. , il padre di Daniel, il ragazzo che la sera del 18 Settembre 2014 aveva ucciso a calci e pugni Muhammad Shahzad Khan, il giovane pakistano 28enne, in via Ludovico Pavoni a Torpignattara.

Accolta pienamente la richiesta del Pubblico Ministero Mario Palazzi che aveva chiesto 21 anni di reclusione per concorso in omicidio volontario. L’imputato aveva incitato il figlio minorenne a colpire Shahzad dalla finestra della sua abitazione, determinandone la volontà di uccidere. Massimiliano B. è stato anche condannato a risarcire i familiari della vittima, residenti nel Kashmir Pakistano, costituitisi parte civile nel processo con gli avvocati Mario Angelelli e Arturo Salerni di Progetto Diritti.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]