Blog di Caterina Carbonardi

Mi chiamo Caterina Carbonardi e sono  Life & Business Coach – Associated Certified Coach presso La International Coaching Federation. PIU' INFO

Giovedì, 10 Marzo 2016 08:00

Donne che cambiano, il coaching al femminile!

Scritto da

8 Marzo, si festeggiava la giornata nazionale delle donne. Evento che, ogni anno, mi rimanda al ricordo di mia madre, donna che, per l’emancipazione femminile, dette il suo contributo importante in anni in cui il movimento femminile dava un senso all’affermazione ed al  riconoscimento di tanti benefici di cui oggi godiamo e i cui risultati vanno sicuramente a vantaggio di questa società.

L’evento al femminile che più mi ha colpito lo scorso anno  è quello di Aung San Suu Kyi, politica birmana che ha scelto di dedicare la sua esistenza alla liberazione del suo paese dalla dittatura, ottenendo il riconoscimento dell’80% dei voti  a discapito dei militari al potere. Premio nobel per la Pace 1991, non ha ottenuto questo  risultato con la guerra ma, di fatto, ha vinto sulla dittatura parlando e praticando la pace: "Il coraggio può essere un dono. Ma forse ancora più prezioso è il coraggio che non viene naturale, bensì nasce dallo sforzo e dalla fatica; il coraggio che viene dal rifiutare che la paura detti le proprie azioni. Un coraggio che può essere definito: grazia sotto pressione". (Aung San Suu Kyi)

Nella mia attività di coaching dedico molto spazio alla realizzazione della Donna  e ci metto grande passione. Spesso  ritrovo il concetto di questa citazione nella sostanza delle persone che incontro. Donne che non fanno clamore, non alzano la voce, non puntano sull’apparenza, ma che esprimono tutta la loro determinazione e forza con gentilezza, arrivano al risultato mantenendo l’indole “pacifica”.

Ho conosciuto tante donne che nella vita hanno vissuto eventi difficili, che si sono rimboccate le maniche per andare avanti senza “perdere la tenerezza” (cit.).

Il mio pensiero  è andato a tutte le donne che stanno lottando per qualcosa.
A coloro che lottano contro una malattia importante.
A coloro che lottano per i loro diritti.
A tutte le rifugiate nel mondo.
A quelle che lottano contro le violenze in casa.
A quelle che cercano di realizzare i loro sogni.
A tutte coloro che, pur in mezzo ad uno tsunami, non perdono la speranza.

In un momento economico così difficile per tutti e tutte, è facile cadere nella tentazione di arrendersi e di rimanere ferme.Mi piace mettere a disposizione la mia esperienza di coach nei progetti di resilienza e cambiamento dedicati alle donne che hanno fatto, della difficoltà oggettiva, un momento di rinascita e ripartenza.

Ogni donna che incontro è fonte di ispirazione per la progettazione di piani orientati ad un  cambiamento utile alle proprie vite. Per me uno stimolo a fare di più e sempre meglio. 

Nell’ambito professionale le donne manager accolgono sempre con grande apertura e umiltà le sfide legate alla crescita professionale, costruiscono il loro modello di leadership nel rispetto dei valori che possiedono. 

Nei percorsi di crescita personale e professionale per le donne si agisce sul focalizzare un obiettivo che possa portarle in una situazione di maggiore soddisfazione, rispettando i propri valori e il loro contesto, realizzare che il cambiamento è possibile, a volte non facile ma realizzabile passo passo, il loro passo, verificare tutte le possibilità e alternative possibili per migliorare rispetto alla propria esigenza, riconoscere le barriere interne al cambiamento e lavorare sulle tolleranze generate dalle interferenze esterne, prendere consapevolezza delle proprie capacità e sviluppare quelle necessarie ai progetti di realizzazione, pianificare le attività utili al raggiungimento dei propri obietti e l’azione. 

Ecco, sull’ultimo passo metto un accento, l’azione. Perché una donna che ha preso una decisione nel rispetto di quanto è possibile, poi va avanti come un treno senza alcuna esitazione, nonostante tutto e nonostante tutti.

Che Aung San Suu Kyi sia di ispirazione per tutte. Un esempio di verità, caparbietà, libertà, pace; grazie alle sue battaglie oggi nel suo paese le donne hanno diritti per noi banali come passeggiare per strada di notte. 

E ricordiamo sempre che, grazie a donne del passato, come la mia mamma, e tante altre, mai famose, ma in prima linea, abbiamo ottenuto  conquiste politiche, sociali ed economiche per Noi donne.  “Le donne portano la vita e ci trasmettono la capacità di vedere oltre,osservare  il mondo con occhi diversi, un cuore più creativo, paziente, tenero.” (Papa Francesco, Angelus 8  marzo 2015).

Caterina Carbonardi

Business Coach – Associated Certified Coach presso International Coaching Federation

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

artemagazine.jpg

Opinioni

Musei, Minoranze e Alternative Experts. Le istituzioni museali possono oggi bene…

Durante un simposio tenuto in ottobre da ABC Citta’ a Milano, si è ragionato su come sradicare dai musei i vecchi stereotipi culturali e sfruttare tali istituzioni e il loro...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

"Più libri più liberi". I miei cinque giorni nella “Nuvola della spera…

ROMA - I numeri di "Più libri più liberi" – la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) e ospitata dal Roma convention center - La Nuvola...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]