Martedì, 22 Novembre 2016 20:03

A Siviglia hooligan violenti feriscono gravemente tifoso Juve

Scritto da

SIVIGLIA - E' stato un "agguato" ha detto la polizia spagnola.

Un agguato in puro stile ultra', con spranghe e bastoni, degli hooligan del Siviglia, che alla vigilia del match di Champions League hanno assalito un bar nel centro della citta' andalusa per aggredire tifosi della Juventus. Tre ragazzi sono finiti in ospedale e uno di loro, un 25enne belga di origini italiane tifoso bianconero ha dovuto essere operato. E' grave, ma non e' in pericolo di vita, mentre non preoccupano le condizioni di un italiano, solo contuso, e di uno spagnolo con una ferita alla testa. Potrebbe essere uno degli assalitori.

Alta la tensione nelle ore precedenti la gara, con 800 poliziotti schierati per evitare altre violenze Tutto e' avvenuto poco prima di mezzanotte, quando una ventina di ultra' sivigliani dei 'Biris' - il club dei tifosi locali piu' violenti -, incappucciati, ha circondato una taverna nel cuore della capitale andalusa dove si trovava un gruppo di tifosi juventini. Poi l'urlo "Hooligans Sevilla!", e l'attacco. Gli assalitori avevano in mano spranghe, bastoni, bottiglie. In pochi secondi la taverna 'El Papelon' di calle Reyes Catolicos, a due passi dalla Cattedrale, e' diventata un campo di battaglia. Gli juventini hanno tentato di difendersi.

Sono volati tavoli, sedie, bottiglie. Molti clienti sono fuggiti gridando, in strada, dove gli scontri sono continuati fino all'arrivo della polizia. Il 25enne e' stato portato d'urgenza e subito operato all'ospedale "Virgen del Rocio" per due ferite da taglio all'addome e alla gamba. Probabilmente inferte con una bottiglia spezzata. Le sue condizioni sono serie ma non e' a rischio della vita. Quanto al tifoso spagnolo, e' stato raccolto svenuto poco lontano con la testa insanguinata, con la maglia dei 'Biris', In ospedale ha dato spiegazioni confuse. L'agguato ha creato un clima avvelenato a poche ore dalla partita al 'Sanchez Pizjuan', nel timore di possibili nuove violenza. Le autorita' spagnole hanno rafforzato le misure di sicurezza per una gara considerata ad 'alto rischio', con oltre ottocento agenti e 200 vigilantes privati del Siviglia.

Il club andaluso ha condannato la violenza dei suoi ultra', "questi presunti tifosi che non rappresentano affatto i valori di tolleranza e rispetto" di "un club con oltre 135 anni di storia". La polizia spagnola ha aperto una inchiesta. Diversi assalitori sarebbero stati identificati ma non ci sono stati arresti prima della partita. Fra le ipotesi per capire l'agguato della notte in assenza di particolari ruggini fra tifoserie, c'e' quella di una assurda 'vendetta' dei 'biris' a spese degli italiani per le violenze contro i tifosi sivigliani di due settimane fa dei tifosi croati prima della partita di Champions Siviglia-Dinamo Zagabria. Ma sarebbe una spiegazione che renderebbe ancora piu' assurdo l'attacco, ammesso che una logica possa esistere nella violenza ultra'. I tifosi della Juve infatti non c'entravano proprio nulla. 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Prima edizione di “Sinfonia d’impresa”, dedicata a Glauco Dei

MONTEPULCIANO - Il 22 settembre alle Cantine Dei di Montepulciano si è svolta la prima edizione di Sinfonia d'Impresa dedicata all'ingegner Glauco Dei, un industriale che ha saputo coniugare cultura...

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]