Giovedì, 15 Giugno 2017 09:22

Qualificazioni Mondiali: l’Italia tenterà il colpaccio in Spagna a settembre

Scritto da

Manca poco meno di un anno ai prossimi Mondiali di Calcio in Russia ma, per quanto riguarda le squadre che vi parteciperanno, tutto è ancora in bilico. Oltre a Brasile, Iran e la Russia che è il paese organizzatore, Germania, Polonia e Belgio sono ad un passo dalla qualificazione diretta avendo rispettivamente 5, 6 e 4 punti di vantaggio sulle inseguitrici.

Negli altri gironi tutto è ancora possibile, compreso in quello dell’Italia. Gli azzurri di mister Ventura, infatti, sono a pari merito con la Spagna, al momento avanti per differenza reti (+ 18 le furie rosse, + 14 gli azzurri). 

Se le qualificazioni dovessero finire oggi, dunque, allo spareggio andrebbero Italia, Portogallo, Irlanda del  Nord, Francia, Islanda, Slovacchia, Grecia e Irlanda. Delicata la situazione dei transalpini che nella prossima giornata dovranno vedersela con l’Olanda. Perdendo verrebbero scavalcati proprio dagli oranje e scivolerebbero al terzo posto. 

Non basta la goleada al Liechtenstein

Nell’ultima gara disputata dagli azzurri, giocata alla Dacia Arena di Udine, è arrivato un 5-0 che è servito a tenere il passo della Spagna, ma non a raggiungere le furie rosse per quanto riguarda la differenza reti. Ottima la prestazione del folletto napoletano Lorenzo Insigne, autore dell’unico goal siglato dagli azzurri nel primo tempo. Una rete, però, bellissima, che ha strappato gli applausi agli spettatori della Dacia Arena. Nel secondo tempo l’Italia tira fuori tutte le sue armi per allargare il gap con i suoi avversari e va a segno al 52’ con il Gallo Andrea Belotti, servito da un ispiratissimo Lorenzo Insigne. Al 74’ infila il tris l’italo brasiliano Eder, mentre il viola Federico Bernardeschi mette a segno il 4-0 con un sinistro da fuori area. In pieno recupero arriva la rete dell’ex Napoli Manolo Gabbiadini che fissa il punteggio sul 5-0. 

La nazionale guidata da Lopetegui, però, si è imposta per 2-1 a Skopje contro i padroni di casa, rimandando tutto alla sfida del 2 settembre al Bernabeu. Gli uomini di Ventura dovranno dare il massimo per cercare di fare risultato pieno in terra spagnola, contro una formazione piena di campioni del calibro di Sergio Ramos, David Silva, Gerard Pique, Diego Costa. Il nuovo ciclo della nazionale azzurra, però, lascia ben sperare. Ventura sta dando alla squadra un’identità di gioco ben precisa, grazie al 4-2-4 che consente di sfruttare al meglio le doti tecniche e fisiche degli esterni titolari Insigne e Candreva. Da migliorare l’intesa tra i due centravanti Immobile e Belotti, anche se i due hanno fino ad adesso offerto buone prestazioni. In vista della gara di settembre del Santiago Bernabeu sarà fondamentale recuperare giocatori chiave come Verratti, alle prese con un fastidioso infortunio, e Marchisio. Il gioiello del PSG è cresciuto tanto negli ultimi anni e può essere considerato un vero e proprio top player. Da non sottovalutare l’opzione Bernardeschi, vero e proprio gioiello di casa Fiorentina che tanto piace a Juventus ed Inter, che potrebbe fungere da esterno d’attacco al posto di Candreva, ma anche dare a Ventura la possibilità di passare al 4-3-3. 

Ora spazio alla pausa estiva e poi non resta che attendere questo grande big match e quello che i siti di scommesse online in Italia proporranno come quote. Probabilmente leggermente favoriti saranno gli spagnoli. 

Correlati

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: Siamo pronti ad affrontare lo tsunami digitale?

Siamo nel pieno delle sfide del mondo 4.0, una rivoluzione non solo industriale, ma anche personale e professionale.

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La Magia del Coaching e l’Expecto Patronum!

Facendo seguito ad una serie di considerazioni lette sulle riviste, fatte da alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, indicative di tanta confusione sul contesto del coaching, colgo questa occasione come...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077