Giovedì, 22 Marzo 2012 16:21

Una televisione siriana accusa Lionel Messi di spionaggio

Scritto da

ROMA - Lionel Messi, argentino, attaccante del Barcellona, Pallone d’oro, per una emittente televisiva siriana è complice dei ribelli e invierebbe segnali in codice con i suoi dribbling e movimenti sul campo.

La televisione di Stato "Al Dunya", ha mandato in onda un pezzo del match Barcellona–Real Madrid e ha spiegato che il calciatore, nei suoi passaggi ai compagni di squadra, suoi complici, avrebbe in realtà indicato ai dissidenti siriani il percorso migliore per portare armi nel Paese. Il commentatore, con il supporto video della partita, che elaborata con la grafica, evidenzia gli scambi incriminati, afferma: “Ecco qui vediamo la prima fase dell’operazione, quando le armi vengono caricate in Libano, poi passano per Homs e finiscono da un altro terrorista…qui vengono segnalati gli ostacoli….” Il cronista continua serio, elencando una lunga serie di passaggi che l’argentino, insieme a Pedro e Andreas Iniesta, avrebbe consegnato ai loro fans terroristi.
La logica vorrebbe che il filmato fosse una messa in scena per ridicolizzare Assad, ma di questi tempi niente va dato per scontato.
Ecco il video.

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]