Domenica, 20 Marzo 2016 12:52

Genova, poesie in forma di barche per i diritti dei migranti

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Il 21 marzo, Giornata Mondiale della Poesia, parte da Genova l’iniziativa “Floating Poems”

GENOVA -  In occasione del 21 marzo, Giornata Mondiale della Poesia, parte da Genova l’iniziativa “Floating Poems”, una performance creata dal poeta e difensore dei diritti umani Roberto Malini che ha ottenuto un seguito in tutto il mondo. A partire da quella data, una flotta di barche di carta su cui sono scritte o stampate poesie sul tema delle migrazioni e dei diritti umani salperanno dall’Italia, dalla Francia, dalla Romania, dal Brasile, dagli Stati Uniti, dall’Uganda e da altre nazioni. “Le istituzioni sono sorde alla tragedia che colpisce migranti e profughi,” spiega Roberto Malini, “come dimostra il recente accordo dell’Unione europea con la Turchia, che legittima di fatto la pratica dei respingimenti collettivi, condannata dalle carte internazionali che tutelano i diritti umani. Chi fugge da crisi umanitarie non ha tutela né durante i cosiddetti ‘viaggi della speranza’ né all’arrivo in paesi che si dicono civili e accoglienti, ma lo sono solo a parole. Migliaia di migranti perdono la vita solo perché non hanno alcun sostegno durante i loro spostamenti: si investe in operazioni di respingimento, ma non esistono ancora procedure moderne ed efficienti di soccorso in mare. Né i governi né l’Unione europea ascoltano i difensori dei diritti umani, ma solo le associazioni scelte dalle stesse istituzioni, in violazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui Difensori dei Diritti Umani. E’ una complicità alla base di speculazioni, sprechi e - di conseguenza - dolore e morte per i rifugiati. I poeti e la società civile si pongono a fianco di coloro che migrano nella speranza di sopravvivere con le loro famiglie. Le prime “poesie galleggianti” sono già partite dal Porto Antico di Genova: alcune foto sono visibili nella pagina Facebook “Floating Poems”. Ne seguiranno tante altre, da città di tutto il mondo, e chiederanno ai potenti di interrompere la persecuzione di migranti e profughi, le pratiche di respingimento (camuffate da politiche a difesa dei rifugiati), l’indifferenza e la xenofobia di fronte ai drammi che funestano le rotte delle migrazioni. Siamo tanti e saremo sempre di più, con una flotta di parole vere e potenti che chiedono giustizia. Il 21 marzo non è solo la Giornata Mondiale della Poesia, ma anche quella contro l’intolleranza e la discriminazione razziale: una data ideale per avviare questa azione poetica e civile internazionale”. La pagina Facebook “Floating Poems” spiega i fini delle poesie in forma di barche: "Per non dimenticare i profughi che hanno perso la vita a causa dell’indifferenza e della xenofobia. Per mantenere viva l’attenzione del mondo sul dramma dei migranti che fuggono da persecuzioni, crisi umanitarie, fame e povertà”. Le prime adesioni all’iniziativa vengono da poeti e attivisti conosciuti e stimati in tutto il mondo fra cui, oltre a Roberto Malini, Michael Rothenberg, Terri Carrion, Dario Picciau, Glenys Robinson, Steed Gamero, Fabio Patronelli, Adriano e Alessandra Petreca Dini, Mario Morales Molfino, Amina Di Munno, Georges Alexandre, Nicholas Kilmarx, Elisa Amadori Brigida, Patrick Leuben Mukajanga, Hamdi al-Azazy. Gli organizzatori invitano poeti, artisti e difensori dei diritti umani di tutto il mondo a creare barche di carta con le loro poesie e i loro messaggi e di affidarle al mare, in ricordo dei martiri delle migrazioni e chiedendo giustizia per i migranti e i profughi di oggi e di domani. Le poesie che si avventureranno in mare per dire no alla persecuzione dei migranti, entreranno a far parte successivamente dell’antologia “Floating Poems” (Lavinia Dickinson Editore, Genova). 

 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]