Giovedì, 28 Luglio 2022 10:04

Accordo firmato per un turismo sostenibile tra Trenitalia (Gruppo FS), Ministero del Turismo e Enel

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Scattano le promozioni per  viaggi sani e sostenibili

Un turismo sano e sostenibile è possibile ed è per questo che è stato firmato un accordo tra Trenitalia (Gruppo FS), il Ministero del Turismo ed Enel con l’obiettivo di favorire iniziative e progetti per promuovere un turismo rispettoso dell’ambiente e dei territori.

Questo è l’obiettivo del protocollo di intesa firmato dal ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, il direttore di Enel Italia, Nicola Lanzetta, e l’Amministratore delegato di Trenitalia, Luigi Corradi. Questa sinergia a tre vedrà ogni parte mettere a disposizione il rispettivo patrimonio di competenze e conoscenze al fine di trovare soluzioni innovative finalizzate ad accrescere l’attrattività di particolari siti strategici ad alto flusso turistico, il tutto con un’attenzione particolare alla sostenibilità.

Il ministero del Turismo si impegnerà a sostenere e far conoscere le iniziative a favore del turismo lento. “Lo sviluppo del turismo lento ha numeri sempre più importanti”, ha dichiarato il ministro Garavaglia, evidenziando che “i giovani hanno preso piena consapevolezza di questo turismo sostenibile”..

Enel  si impegna ad installare prodotti innovativi come le panchine intelligenti dotate di prese di ricarica , per rendere piu’ attraenti i siti strategici  e ad alto flusso turistico per favorire il cicloturismo ma anche l’installazione di proiezioni scenografiche per eventi, sistemi smart-lighting agli ingressi e alle uscite delle stazioni, juice media in aree di sosta (un’unica struttura che offre sia la ricarica elettrica che servizi di advertising multimediali) e moduli fotovoltaici sui tetti delle stazioni. “Questo accordo unisce la possibilità di fare turismo e utilizzare energia elettrica in modo sostenibile. Un turismo che speriamo corra tanto in termini di numeri che però vuole enfatizzare la lentezza nel godere la bellezza turistica”, ha sottolineato Lanzetta, che ha precisato come il protocollo sia un punto di partenza, “ci si aprono prospettive enormi. Abbiamo imparato che parlare di energia elettrica sostenibile è un vantaggio sia ambientale  che economico”.

Trenitalia, invece, si impegnerà a valorizzare località strategiche attraverso specifici collegamenti ferroviari.   Rientra in questo progetto anche il sostegno a iniziative di promozione territoriale e accessibilità sostenibile a località ad alto interesse culturale in tutto il Paese, anche con itinerari su treni storici come ad esempio i Travel Book, semplici guide che indicano le località ad alto valore paesaggistico e culturale raggiungibili con i treni regionali di Trenitalia.

“E’ un accordo importantissimo che ci permette di diventare ancora più attenti alla sostenibilità del turismo”, ha dichiarato l'amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Luigi Corradi, “Il turismo sul treno sta crescendo moltissimo. Sulle Frecce il 60 per cento si muoveva per motivi di lavoro e il 40 per cento per turismo, adesso si è invertita la percentuale. L’Ad di Trenitalia ha poi annunciato che a settembre partirà una newco ideata per sostenere e creare nuove idee per il turismo lento, di tipo regionale, che punta a riscoprire borghi italiani bellissimi o località enogastronomiche. Un turismo lento che rilancia i nostri treni storici perché parte di questo sarà fatto ad esempio con i treni a vapore. Ha poi annunciato  la nascita a settembre di una new company del Polo Passeggeri dedicata al turismo, con cui ci sarà ancora più attenzione agli spostamenti leisure sui treni regionali, dove col treno si possono aggiungere dei borghi particolari o sviluppare il cicloturismo, cioè prendere il treno per fare un viaggio e visitare una cittadina e tornare a casa con la bicicletta”. 

bianco.png