Giovedì, 30 Novembre 2017 17:47

SAI. Folena incontra D’Attorre per una riforma del degrado culturale

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Proposte presentate da Pietro Folena : un sistema di nuove misure fiscali a sostegno della Cultura; un censimento del Patrimonio Culturale nazionale, magari realizzato mediante forme di Servizio Civile; un incremento delle risorse a sostegno delle Imprese Creative e Culturali, anche con l'utilizzo dei fondi derivanti da una innovativa Web Tax; la promozione di una Scuola più attenta alla sua valenza culturale, oltre che alle sue funzioni di preparazione professionale.  

ROMA - La SAI - Società Autori d"Italia - presieduta dall'on. le Pietro Folena, ha chiesto e ottenuto una serie di incontri con esponenti del Governo, politici, imprenditori, rappresentanti della pubblica amministrazione, sindacati e associazioni che rappresentano il vasto mondo della  produzione culturale del nostro Paese. 

L’ On.le Pietro Folena, ha incontrato l'On.le Alfredo D'Attorre (MDP) e, a nome della  SAI,  ha manifestato una profonda preoccupazione per lo stato di degrado morale e culturale nel quale versa il Paese, invitando tutte le forze politiche ad assumere l'impegno di dare vita ad una grande azione di riforma.

  • In particolare, è stato posto l'accento su quattro temi: 

1) un sistema di nuove misure fiscali a sostegno della Cultura; 

2) un censimento del Patrimonio Culturale nazionale, magari realizzato mediante forme di Servizio Civile; 

3) un incremento delle risorse a sostegno delle Imprese Creative e Culturali, anche con l'utilizzo dei fondi derivanti da una innovativa Web Tax; 

4) la promozione di una Scuola più attenta alla sua valenza culturale, oltre che alle sue funzioni di preparazione professionale. 

L'On.le Alfredo D'Attorre ha recepito tali indicazioni, impegnandosi a farsene latore nelle sedi competenti.