Mercoledì, 21 Ottobre 2015 19:12

Pistoletto alla Villa Reale di Monza con "I Temp(l)i cambiano"

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

La scultura realizzata dal maestro interamente con rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

MILANO – I Temp(l)i cambiano è l’opera del maestro Michelangelo Pistoletto presentata alla Villa Reale di Monza. Una scultura alta quasi 3 metri e mezzo larga oltre 3 e del peso di quasi 300 kg, commissionata all’artista da Ecodom nel 2009.

L’opera è il simbolo dell’impegno del Consorzio per la salvaguardia ambientale ma anche la sintesi della sua attività, ovvero riciclare i rifiuti elettrici ed elettronici evitando la dispersione di sostanze dannose. La scultura, infatti, è stata realizzata interamente con i RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). Si tratta di 32 cestelli di lavatrice incastrati l’uno sull’altro per le colonne e decine di serpentine di frigoriferi per il fregio del timpano. Il tempio, posizionato su una base inclinata, rappresenta il passaggio dall’era del progresso all’era del riciclo.

La scultura è stata concessa in comodato a Nuova Villa Reale Monza SpA, la società responsabile del restauro e gestione della reggia, che curerà anche a futura manutenzione della scultura. In passato l’opera è stata esposta, tra l’altro, al Tempio di Adriano, all’Archivio di Stato e al MAXXI di Roma, alla Triennale, a Villa Necchi Campiglio e al Palazzo delle Stelline a Milano, e nel chiostro di Sant’Agostino a Bergamo.

Alla cerimonia di inaugurazione dell’installazione sono intervenuti Michelangelo Pistoletto, Giorgio Arienti, direttore generale di Ecodom, Attilio Maria Navarra, presidente di Nuova Villa Reale Monza SpA e un delegato del sindaco di Monza.

«Dopo aver esposto la scultura per la prima volta nel 2009 – ha spiegato Giorgio Arienti, direttore generale di Ecodom – e averla utilizzata in molti eventi pubblici, negli ultimi mesi abbiamo iniziato a cercare una sua collocazione definitiva. Siamo lieti che Nuova Villa Reale Monza abbia voluto installare I Temp(l)i cambianopresso la Reggia, un vero e proprio gioiello dell’architettura italiana tornata di recente al suo antico splendore».

«Abbiamo accettato volentieri – ha commentato Attilio Maria Navarra, presidente di Nuova Villa Reale Monza SpA – di accogliere l’opera del maestro Pistoletto, uno dei più autorevoli rappresentanti dell’arte contemporanea italiana, e di esporla nella corte della Villa Reale di Monza. Dalla sua riapertura, nel settembre dello scorso anno, la villa è diventata un vero e proprio generatore di proposte artistiche e culturali di qualità, dalla fotografia di McCurry, all’arte di Leonardo, Caravaggio e De Chirico, dalla storia della moda, oggi in mostra al secondo piano, a quella del design, visitabile al belvedere».

bianco.png