Venerdì, 18 Marzo 2022 11:35

Terme di Diocleziano: Hostia Pier Paolo Pasolini. L'omaggio dell'artista Nicola Verlato

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

ROMA – Un progetto di grande intensità emotiva ed impatto visivo, ispirato alla tragica morte di Pier Paolo Pasolini, è quello ideato da Nicola Verlato (Verona, 1965) per rendere omaggio al grande intellettuale, in occasione del centenario della sua morte (Roma – 1975). 

Articolata in una serie di declinazioni artistiche, dipinti, sculture, disegni, progetti architettonici, musiche e video, la mostra è ospitata dal 13 aprile al 12 giugno 2022 alle Terme di Diocleziano, una delle quattro sedi del Museo Nazionale Romano.

“Le Terme di Diocleziano – spiega Stéphane Verger Direttore del Museo – uno dei luoghi simbolo della città di Roma così legata alla storia di Pasolini, sono nella loro monumentalità perfette ad accogliere le opere di Nicola Verlato, nelle quali sono così pregnanti i riferimenti all’architettura e alle arti visive antiche“. 
Curata da  Lorenzo Canova, con la partecipazione, tra gli altri, di Vittorio Sgarbi, Umberto Croppi e Miguel Gotor, prodotta e organizzata da Associazione MetaMorfosi e Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano con il sostegno di Intesa San Paolo, l’esposizione rientra nel programma di iniziative culturali, dal titolo PPP100 Roma racconta Pasolini,  promosso da Roma Capitale.
“Nel 1985, a dieci anni dalla morte – ricorda Pietro Folena Presidente di MetaMorfosi – ho organizzato a Castel Sant’Angelo il primo grande evento giovanile in memoria di Pasolini (“Una disperata passione di essere nel mondo”). Per me oggi è un’emozione particolare ritornare sulla figura di questo gigante del Novecento attraverso l’estetica e la poetica di un artista straordinario come Nicola Verlato, con le sue opere e il suo progetto in dialogo con il classico.

VERLATO-scaled.jpg

Una grande opera d’arte totale 

Pittore scultore architetto musicista e videomaker, Nicola Verlato, per l’occasione ha realizzato un progetto in dialogo con le magnificenti Aule delle Terme di Diocleziano. 
Al centro dell’esposizione un grande dipinto che, nella sua monumentalità e ricchezza iconografica, ispirata alle antiche pale d’altare, rappresenta il corpo di Pasolini mentre attraversa a ritroso la propria vita. Altri dipinti, sempre di grandi dimensioni, approfondiscono ulteriori aspetti connessi al dipinto principale. Un fregio, una scultura, che ritrae in modo estremamente realistico Pasolini e alcune teste scolpite completano la rassegna, arricchita ulteriormente di proiezioni video e fotografie, mentre tutto il percorso espositivo è accompagnato da musiche sinfoniche. 

“Nicola Verlato – evidenzia Lorenzo Canova – si serve in modo magistrale del linguaggio figurativo caro a Pasolini per dare vita a una grande opera d’arte totale. Sulla scia del grande scrittore e regista, Verlato dialoga senza subalternità con la pittura del passato, con quella tradizione che Pasolini rivendicava come fondamento delle sue sperimentazioni letterarie e cinematografiche. Nel grande complesso monumentale di Hostia le arti visive si legano così all’architettura e alla musica in un’elegia monumentale e metafisica dove la morte di Pier Paolo Pasolini supera il brutale dato di cronaca per trasformarsi in un evento tragico che penetra e supera la storia”. 

Spiega Verlato, che nel 2015 aveva ambientato il suo murale “Hostia” (10 metri per 6) che già rappresentava la morte dell’intellettuale italiano: “Più che un poeta, un cineasta o uno scrittore, Pasolini è un corpo che vive nella dimensione del mito, in quanto è riuscito a incarnare un destino non solo tragico ma addirittura universale. Le opere in mostra narrano la progressiva eliminazione dell’arte dalla vita e l’immensa disperazione che Pasolini esprime nelle sue ultime opere, associando il mondo a un inferno che ha perso ogni occasione di salvezza, perché l’arte, che dava senso alle cose, è stata eliminata”.
Desiderio di Verlato è la realizzaione di un complesso monumentale a Ostia, luogo della morte di Pasolini. In mostra, dunque, sarà presente anche un modellino architettonico aperto che, all’interno, mostrerà tutte le opere presenti in mostra nella collocazione definitiva che idealmente troverebbero nell’edificio una volta costruito.


Vademecum
HOSTIA. PIER PAOLO PASOLINI 
Terme di Diocleziano Via E. De Nicola 78 – Roma 
Dal 13 aprile al 12 giugno 2022 orari: da martedì a domenica dalle 11:00 alle 18:00 ultimo ingresso ore 17:00. 
Chiuso il lunedì 
Biglietti
Biglietto ordinario per l’accesso a una sola sede: Intero € 11 Biglietto combinato per l’accesso a tutte le sedi: Intero € 15 (+2 euro di prevendita in caso di acquisto on line) 
Acquisto biglietti on line 
https://museonazionaleromano.beniculturali.it/orari-e-biglietti/
Informazioni mostra: tel 06.684851 
sito: https://museonazionaleromano.beniculturali.it/ 
mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Ultima modifica il Venerdì, 18 Marzo 2022 11:40

bianco.png