Cannes 2013. “Il Grande Gatsby”, non meritava la stroncatura. Recensione. Trailer

ROMA – Non ho mai conosciuto un uomo dotato di tanta speranza, né probabilmente lo troverò mai più: è questo l’epitaffio del Grande Gatsby. Siamo a New York nel 1922, corrono gli anni ruggenti al ritmo forsennato del charleston e del jazz, la borsa sale vertiginosamente facendo brillare la città con l’illusione di una ricchezza perenne, le feste annegano nell’alcol di contrabbando.

Gatsby è uno dei nuovi arricchiti, forse un criminale ma di sicuro un uomo affascinante: possiede una villa nella baia di Long Island, un vero e proprio castello, dove ogni fine settimana si danno feste grandiose. Nick invece è un agiato e ingenuo ragazzo del Midwest che in questo film vuole fare lo scrittore ma diventa un agente di borsa, quasi fosse un lavoro umile. E’ appena arrivato in città, qui conosce solo la cugina Daisy e suo marito Tom, un aitante giocatore di polo, ricco e stronzo. Il caso vuole che Nick sia avvicinato dal grande Gatsby e che sia testimone della sua storia, dei suoi sogni, delle sue illusioni, del suo amore sconfinato per una ragazza persa cinque anni prima.

Tale è l’inizio del Grande Gatsby, il romanzo di Fitzgerald che ha già conosciuto diverse trasposizioni cinematografiche. Questa versione di Baz Luhrmann non è piaciuta a Cannes e a gran parte della critica, ma non è per nulla da buttare. Certo, il Gatsby di Di Caprio non ha nulla di misterioso o di grandioso o di minaccioso o di intimo, anzi a tratti sembra un bambino incompreso, per non parlare  del Nick di Maguire, le cui espressioni ingenue sono quasi fastidiose, ma nel complesso il film è spettacolare, nel senso letterale del temine. Certo, la scelta di far ballare il charleston su musica da discoteca non è per nulla riuscita, ma la scenografia è grandiosa, gli abiti sono stupendi, il 3D è giustificato dalla maestosità della festa e dalle inquadrature degli alberi, le corse in macchina sono avvincenti, e il quadro della periferia di New York è infernale. E poi dopotutto la storia di  Fitzgerald è comunque toccante e romantica.
Da godere con gli occhi.

Sugli schermi dal 16 Maggio

Cast tecnico
Baz Luhrmann: regia
Baz Luhrmann e Craig Pearce: sceneggiaturi
Tratto dall’omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald
Baz Luhrmann, Catherine Martin, Douglas Wick, Catherine Knapman e Lucy Fisher: Produttori.
Matt Villa, Jason Ballantine e Jonathan Redmond: montaggio
Simon Duggan: direttore della fotografia
Craig Armstrong: musica

Cast artistico
DiCaprio: Jay Gatsby
Tobey Maguire: Nick Carraway
Carey Mulligan: Daisy
Joel Edgerton: Tom Buchanan
Isla Fisher: Myrtle
Jason Clarke sono: George Wilson
Gemma Ward: Catherine

Il grande Gatsby – trailer

Teseo Parolini

Tutti gli articoli

Condividi sui social

Articoli correlati

Università

  • All Post
  • Art
  • Artist
  • Author Choice
  • Automobile
  • Beauty
  • breaking news
  • Brevissime
  • Business
  • Coaching Cafè
  • Comunicazioni
  • Cultura
  • Dazebao
  • Dazebao le idee
  • Diritti Umani
  • Economia
  • Entertainment
  • Eventi da non perdere
  • Fashion
  • Features
  • Festival di Cannes
  • Focus University
  • Italia
  • L'Harem di Catherine Spaak
  • La satira politica
  • Lavoro
  • Lifestyle
  • Model
  • Mondo
  • Mondo Comics
  • Music
  • Nature
  • Non categorizzato
  • Photography
  • Poesia
  • Politics
  • Primo piano
  • Ramp
  • Scienza & tecnologia
  • Sport
  • Sports
  • Tech
  • Technology
  • Tips & Tricks
  • Travel
  • Trends
  • Uncategorized
  • Videos
  • What's Hot
  • WordPress
    •   Back
    • Politica
    • Società
    • Cronaca
    • Inchiesta
    • Citazioni
    • "Tanto per dire" di Grazia Scuccimarra
    • Cinquanta Giorni da Orsacchiotto
    • Speciale Europride Roma
    • Italia in lingua straniera
    • Dazebao Roma
    • Fatti & Opinioni
    • Il corsivo di Puck
    • Rassegnata Stampa
    • Speciale Referendum
    • Speciale elezioni
    • L'Agenda Marino
    • Roma Capitale
    • Lettere
    • Scuola
    • Diario dalla terra
    • bioSophia
    • Ambiente & Lavoro
    • Speciale 8 marzo
    • Anzi che no
    • Filosofia
    • Psicologia
    • Suicidio Italia
    • Ecologia & Sinistra
    • Copia di Diario dalla terra
    • Generazione Inquieta
    • Filo spinato
    • Passione Animale
    • Web & Social
    • Cani sciolti
    • #FiredWorkers
    • Mater et labora
    • Cronaca dal sottosuolo
    • Cronaca dal sottosuolo
    • Cronaca dal passato
    •   Back
    • Lettere
    • Scuola
    • Diario dalla terra
    • bioSophia
    • Ambiente & Lavoro
    • Speciale 8 marzo
    • Anzi che no
    • Filosofia
    • Psicologia
    • Suicidio Italia
    • Ecologia & Sinistra
    • Copia di Diario dalla terra
    • Generazione Inquieta
    • Filo spinato
    • Passione Animale
    • Web & Social
    • Cani sciolti
    • #FiredWorkers
    • Mater et labora
    •   Back
    • Arti visive
    • Cinema & Teatro
    • Musica
    • Letteratura
    • Il film
    • Il libro
    • Il disco
    • Il racconto fotografico
    • Romanzi & Racconti
    • Life & Style
    • ÉCU - The European Independent Film Festival di Parigi
    • #ManifestAmi
    • I racconti di Versailles
    • L'angolo dei classici
    • Speech Art
    • PassePartout
    • Note fuori dalle righe
    • Mostra del Cinema di Venezia
    • Festa cinema Roma
    • Roma fiction Fest
    • Michael Jackson, una fiaba nera - Web romance
    • Pd. In fondo a destra
    • Lessico famigliare
    • L'eterno ritorno dell'esistenza
    • Piccioni e farfalle fanno la rivoluzione
    • Il Piccolo Principe nero
    • Caro Geppetto
    • Falsi Principi
    • Televisione
    • Gossip
    • Tendenze
    • Moda
    • Taste of Excellence
    • Enogastronomia
    • Yogando
    •   Back
    • Basket
    • Calcio
    • Rugby
    • Motori
    • Boxe
    • Sci
    • Tennis
    • Speciale Olimpiadi
    • Vela
    • Atletica leggera
    • European Games Baku 2015
    •   Back
    • Finanza & Mercati
    • Imprese
    • Focus Economia
    • Pensioni
    • Borsa Shop
    •   Back
    • Bucanero, tracce e passaggi dal continente latinoamericano
    • Reportage
    •   Back
    • Pd. In fondo a destra
    • Lessico famigliare
    • L'eterno ritorno dell'esistenza
    • Piccioni e farfalle fanno la rivoluzione
    • Il Piccolo Principe nero
    • Caro Geppetto
    • Falsi Principi
    •   Back
    • Cronaca dal sottosuolo
    • Cronaca dal sottosuolo
    • Cronaca dal passato
    •   Back
    • Televisione
    • Gossip
    • Tendenze
    • Moda
    • Taste of Excellence
    • Enogastronomia
    • Yogando
    •   Back
    • Mostra del Cinema di Venezia
    • Festa cinema Roma
    • Roma fiction Fest
    •   Back
    • Il punto
    •   Back
    • Speciale Referendum
    • Speciale elezioni
    • L'Agenda Marino
    • Roma Capitale
    •   Back
    • Michael Jackson, una fiaba nera - Web romance

Poesia

  • All Post
  • Poesia
All’ombra della felicità

Le ore stanno in silenzio la sera sconfina negli occhi. L’odore di cena sta aggrappato ai muri caldi delle case. Ho paura della notte che viene…del giorno che se ne…

Note fuori le righe

  • All Post
    •   Back
    • Arti visive
    • Cinema & Teatro
    • Musica
    • Letteratura
    • Il film
    • Il libro
    • Il disco
    • Il racconto fotografico
    • Romanzi & Racconti
    • Life & Style
    • ÉCU - The European Independent Film Festival di Parigi
    • #ManifestAmi
    • I racconti di Versailles
    • L'angolo dei classici
    • Speech Art
    • PassePartout
    • Note fuori dalle righe
    • Mostra del Cinema di Venezia
    • Festa cinema Roma
    • Roma fiction Fest
    • Michael Jackson, una fiaba nera - Web romance
    • Pd. In fondo a destra
    • Lessico famigliare
    • L'eterno ritorno dell'esistenza
    • Piccioni e farfalle fanno la rivoluzione
    • Il Piccolo Principe nero
    • Caro Geppetto
    • Falsi Principi
    • Televisione
    • Gossip
    • Tendenze
    • Moda
    • Taste of Excellence
    • Enogastronomia
    • Yogando