Marina Suma torna nel film “Ballando il silenzio”

MESSINA –  Ricordate Marina Suma? Napoletana, classe 1959, protagonista del film  diretto nel 1981 da Salvatore Piscicelli “Le occasioni di Rosa”, che a lei valse il David di Donatello e il Nastro d’argento. Dopo un esordio di tutto rispetto, del quale ricordiamo “Sapore di mare” e “Infelici e contenti”, le luci della ribalta non l’hanno più illuminata.

Oggi la Suma è tornata al cinema e interpreta, per la regia di Salvatore Arimatea,  una toccante storia di disagio sociale e solitudine ambientata nel mondo del tango, scritta da Arimatea con Tosi Siragusa, girata fra Messina e i comuni patrocinanti l’iniziativa Montagnareale e Terme Vigliatore.

Nel cast c’è Samuel Peron, il ballerino reso famoso da “Ballando con le stelle”, Sandra Milo,  Fioretta Mari, Mario Opinato, Christian Gravina, Gaetano Lembo, Elisa Franco, Francesca Ferro, Turi Giuffrida, Tania Bambaci e, per la prima volta sullo schermo Benedetta Lauricella, una ragazza down.  

Ad impreziosire l’opera la firma musicale del Maestro Stelvio Cipriani, che ricordiamo per “Anonimo Veneziano”. Sul set anche il gruppo “Lo Que Vendrà”, che eseguirà brani di tango composti da Michele Catania e ballati dai  tangueri, di livello internazionale, Marcelo Alvarez e Sabrina Amato.

Boom di presenze nei casting, alla ricerca di nuovi volti da affiancare a professionisti affermati, con i cittadini del luogo: coinvolti tanti giovani, anche per ruoli tecnici, dal montaggio alla produzione fino ai  comparti artistici. Un’opportunità per chi sogna di lavorare sul set e per chi ha comunque bisogno di un lavoro.  “Ballando il Silenzio” sarà l’unico film italiano in concorso all’11esima edizione del Cine City Brighton Film Festival nel prossimo dicembre; nel 2014 sono in programma due anteprime, a Genova e nella Repubblica di San Marino.

Condividi sui social

Articoli correlati