Mercoledì, 27 Agosto 2014 11:54

Venezia 71. Il fascino della vigilia con “The Goob”

Scritto da

VENEZIA (nostro inviato)  Una pioggia sottile avvolgeva la laguna come un cellophane, accogliendo i primi arrivati ai lavori del festival.

Impeccabile ufficio stampa di Venezia che in  un minuto riusciva a dare gli accrediti ai giornalisti accorsi all’evento. Il grand hotel Excelsior schierato in attesa. E così, sotto una volta  un po’ plumbea, nell’isoletta, ecco proiettati, oltre ai classici, i film del nuovi autori, che spesso purtroppo sono visti solo dai cinefili durante i festival. Sarà il caso di “The Goob” di Guy Mhill? La sala Perla lo ha salutato stracolma.

Guy Mhill, regista esordiente, da oltre dieci anni insegna e si occupa di cinema, televisione e teatro. Dopo aver diretto numerosi cortometraggi e documentari, con The Goob realizza il primo lungometraggio.

Il film racconta una storia del Norfolk inglese, nella quale i rapporti psicologici sono duri e primitivi come nel far-west. Goob è un adolescente che aiuta ogni estate la madre a gestire una caffetteria per contadini. In un momento caldissimo della stagione Good si trova a dover combattere anche il rapporto infernale con il nuovo compagno della mamma. Gli sviluppi di questa drammatica tenzone avvincono, sino a un finale imprevedibile.  “The Goob”  è interpretato dal giovane Liam Walpole. Il patrigno da Sean Harris.

Il fascino maggiore qui al Lido sta nel sostare dopo ogni proiezione nei caffè, bar o vinerie, intorno al Palazzo del  Cinema, dove gli interpreti dei films, molti dei quali giovanissimi e sconosciuti, escono dal loro mondo di celluloide e si materializzano umani, timidi, spesso trascuranti dalla grande stampa, a chiedersi se il loro lavoro sarà o meno premiato. La kermesse è per tutti un grande spettacolo nello spettacolo, una grande sfida.

Selezione Ufficiale
THE GOOB
di Guy Myhill

Opera prima, prima mondiale

Regno Unito, 2014, 86', colore, DCP

sceneggiatura Guy Myhill

fotografia Simon Tindall

montaggio Adam Biskupski

musica Luke Abbott

scenografia Ben Myhill

costumi Nigel Egerton

interpreti Liam Walpole (The Goob)

Sean Harris (Gene Womack), Sienna Guillory (Mum)

Oliver Kennedy (Elliott), Marama Corlett (Eva)


produttori Mike Elliott, Lee Groombridge

produttori esecutivi Christopher Moll

Steve Jenkins, Chris Collins, Tristan Goligher

produzione Emu Films

con il contributo di BBC Films

Creative England, BFI

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

bianco.png