Venerdì, 29 Novembre 2019 11:13

Arriva nelle sale “Il peccato. Il furore di Michelangelo”

Scritto da

Il regista russo Andrei Konchalovsky ha ricevuto in Palazzo Vecchio, dalla vice sindaca Cristina Giachi, le Chiavi della Città di Firenze  

Il Peccato – Il furore di Michelangelo è il nuovo film del regista russo Andrei Konchalovsky che racconta Michelangelo come non si era mai visto. È una grande co-produzione russo-italiana che rivela l’artista inarrivabile ma soprattutto l'uomo, in perenne ricerca, in lotta con i potenti del tempo, con la propria famiglia e con se stesso. Il film è prodotto da Andrei Konchalovsky Studios, Jean Vigo Italia e Rai Cinema e distribuito da 01 Distribution. Il film è stato realizzato grazie al contributo del Ministero della Cultura della Federazione Russa, della Fondazione per l’Arte, la Scienza e lo Sport e di Alisher Usmanov – produttore generale, insignito dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana – e con la partecipazione di Pervyi Kanal (Primo Canale, Russia).

Regista di fama internazionale e due volte Leone d'Argento a Venezia, Konchalovsky mostra l'umanità più profonda dell'artista, attraverso i suoi dissidi, le sue debolezze e i suoi demoni interiori, rivelando un Michelangelo inedito, autentico, sorprendente, lontano dall'immagine iconica e patinata, con la quale è stato spesso ritratto dal cinema e dalla tv. Il film è stato girato nel 2017, in buona parte in Toscana, alle cave di marmo di Carrara e in altre location, tra cui Firenze, Bagno a Ripoli, Arezzo, Monte San Savino, Montepulciano, il castello Malaspina di Massa, il castello di Poppi e il castello di Fosdinovo. La durata delle riprese è stata di 14 settimane.

A Palazzo Vecchio, in occasione dell’uscita del film, il regista ha ricevuto le Chiavi della Città di Firenze dalla vice sindaca, Cristina Giachi ed è stato presente al cinema Principe per salutare il pubblico in sala. Questo film è anche un libro: è disponibile nelle librerie Il peccato di Michelangelo - dietro le quinte del film di Andrei Konchalovsky sul genio del Rinascimento a cura di Giulia Martinez, edito da Edizioni Sabinae, che racconta il backstage del film illustrato dalle fotografie del maestro Sasha Gusov e dai bozzetti dello scenografo Maurizio Sabatini. Un libro che descrive nel dettaglio l’affascinante viaggio, le sfumature, curiosità, stati d’animo, sudore e passione che regista, attori e troupe hanno vissuto per tutta la realizzazione. Il Peccato di Michelangelo è una testimonianza di questa indimenticabile esperienza cinematografica.

Andrei Konchalovsky Studios, Jean Vigo Italia e Rai Cinema

 

IL PECCATO

IL FURORE DI MICHELANGELO

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Dio è donna

Divinità era donna! Un tuffo nel mito della Grande Madre tra l’immaginario e il reale. L’universo femminile un viaggio alla scoperta dell’altra metà di Dio. C’è stato un mondo diverso dove si venerava la Dea. Ritroviamo la scintilla della divinità...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]