Martedì, 15 Novembre 2022 11:29

Spazio Scena. Bookciak, Azione! Contro lo stigma della malattia mentale

Scritto da

Per un pomeriggio LiberaMente lunedì 21 novembre ore 17 a Scena via degli Orti d’Alibert 1 a Roma. Ingresso Libero

ROMA - Lunedì 21 novembre, dalla Mostra di Venezia, arriva a Roma, allo spazio Scena, il premio cine-letterario Bookciak, Azione. Appuntamento alle ore 17.00 in via degli Orti d’Alibert 1. Il premio, ideato e diretto da Gabriella Gallozzi, dedicato all’intreccio tra cinema e letteratura, propone un focus di approfondimento sul tema del disagio mentale a partire dalla sezione speciale LiberaMente: laboratorio multimediale dedicato agli utenti del Centro Diurno Salute Mentale Antonino di Giorgio di Roma della ASL Roma 1 dal quale è nato il bookciak (corto sperimentale di 3 minuti) Sofia abbraccia il mondo, liberamente ispirato al romanzo imperfetto futuro di Paola Salvadori (LiberEtà edizioni).

Il bookciak sarà proiettato alla presenza degli utenti-registi, degli operatori del Centro diurno e degli psicologi coinvolti nell’iniziativa che racconteranno il processo creativo lungo un anno che sta dietro al lavoro di gruppo svolto nel corso del laboratorio. Uno spazio e un luogo di inclusione e creatività per combattere stigma e pregiudizi sul tema.

Le riflessioni e le testimonianze saranno intervallate dalla lettura di brani del romanzo che ha ispirato il corto che saranno letti dall’attrice Ludovica Bove.

A seguire la proiezione de Il periodo, altro bookciak liberamente tratto da imperfetto futuro e vincitore dell’altra sezione speciale del premio, Memory Ciak 2022, realizzato da Giulia Di Maggio, Ambra Lupini e Sara Maffi, in collaborazione col Premio Zavattini, Spi-CGIL e LiberEtà.

LiberaMente è la nuova sezione speciale del Premio Bookciak, Azione! - evento di pre-apertura delle Giornate degli Autori alla Mostra di Venezia - che dopo anni di collaborazione con le allieve-detenute del carcere femminile di Rebibbia per questa XI edizione ha voluto rinnovare l’attenzione al sociale proponendo il laboratorio dedicato espressamente agli utenti del Dipartimento Salute Mentale della ASL di Roma 1, Centro Diurno Salute Mentale Antonino di Giorgio.

Si è svolta nel corso di un anno la collaborazione tra il gruppo di utenti e operatori del laboratorio di cinema del Centro Diurno coordinato dalla dr.ssa Francesca Izzo della UOC Salute Mentale Distretto 15, diretta dalla dr.ssa Tiziana Lorini, all’interno del Dipartimento di Salute Mentale della ASL Roma 1 diretto dal dr. Giuseppe Ducci.

Il laboratorio di cinema del Centro Diurno, condotto dal dr. Pietro Salemme e dal dr. James Franco, operatori psicologi della Coop sociale Aelle il Punto che opera in convenzione con ASL Roma 1, si è realizzato grazie alla collaborazione del regista Tino Franco e dello sceneggiatore Matteo Martone tramite le Associazioni Culturali “Nel Blu Studios” e “Space Off” con cui dal 2018 il CD porta avanti un progetto di alfabetizzazione cinematografica che ha dato luogo recentemente alla realizzazione del docufilm Percepire l’invisibile.

Sofia abbraccia il mondo è firmato dagli utenti-filmaker Giulio Arca, Giorgio Bellinzoni Mannella, Davide Cardarelli, Claudia Domenichini, Elpidio Esposto Gasparetti, Deborah Pietrarelli. Ed è stato realizzato in collaborazione con l’AAMOD e il premio Zavattini che hanno messo a disposizione, gratuitamente, il materiale d’archivio per la realizzazione del bookciak.

Il percorso intrapreso con LiberaMente ha offerto agli utenti-filmmaker la possibilità di apprendere e sperimentare la sceneggiatura di un bookciak, sperimentando nuovi linguaggi creativi (dalla fotografia al disegno, dal collage al materiale di repertorio) a partire dalla lettura di un testo.

Intervengono: gli utenti-registi Centro Diurno Salute Mentale Antonino di Giorgio di Roma; gli psicologi dr. Pietro Salemme e dr. James Franco della Coop sociale Aelle il Punto; dottor Giuseppe Ducci, direttore del Dipartimento Salute Mentale della ASL Roma 1, dott.ssa Tiziana Lorini, direttrice UOC Salute mentale Distretto 15 – ASL Roma 1; dr.ssa Francesca Izzo coordinatrice del Centro diurno; lo sceneggiatore Matteo Martone; Gabriella Gallozzi direttrice e ideatrice del premio Bookciak, Azione!; Paola Salvadori scrittrice del romanzo imperfetto futuro (LiberEtà).

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

bianco.png