Mercoledì, 07 Maggio 2014 16:54

Alitalia sul filo del rasoio. Trattative ancora in alto mare

Scritto da

ROMA - «Se Alitalia chiude, non si ridimensiona, vanno a casa tutti». Questo è stato l'avvertimento del ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, secondo il quale è necessario tornare ad avere un piano di sviluppo.

Lupi, altresì, è ancora ottimista sull'intesa con il vettore emiratino Etihad. Un auspicio in cui credono anche  il ministro degli esteri italiano Mogherini e l'omologo  degli Emirati Arabi Uniti, lo sceicco Abdullah bin Zayed Al Nahyan, i quali si sono detti favorevoli a creare un clima che possa concretizzarsi con una vero e proprio patto economico. Il negoziato tra Alitalia ed Etihad è «un tema su cui il governo italiano è impegnato per accompagnare un eventuale accordo, c'è impegno istituzionale a farlo, poi c'è anche la parte commerciale che seguirà», ha aggiunto Mogherini, nel corso della conferenza stampa congiunta alla Farnesina.

«È difficile stabilire i passi che deve fare l'Italia nella trattativa tra Alitalia ed Etihad, ma ci sono delle criticità da risolvere. Il governo italiano potrebbe accelerare, ma è una sua decisione», ha replicato lo sceicco. «È normale - continua Al Nahyan - che ci siano delle criticità e le due società stanno dialogando proprio per risolverle perché questo partenariato sarà utile se costruito su basi commerciali solide». «L'Italia - conclude lo Sceicco - è il partner principale degli Emirati e siamo felici di vedere questi tentativi di accordo; creeremo un clima favorevole per portare avanti le trattative».  

Tuttavia, l'ultima parola non è stata detta. I vertici dei due vettori continuano a lavorare alla ricerca di un'intesa. Lo ha riferito lo stesso amministratore delegato di Alitalia,Gabriele Del Torchio, rientrato poche ore fa da Abu Dhabi,  dove, insieme al presidente Roberto Colaninno, hanno incontrato il numero uno della compagnia araba James Hogan. «Continuiamo a lavorare - ha detto Del Torchio - lasciateci andare in ufficio a riprendere a lavorare. Dobbiamo fare il punto della situazione, poi incontreremo il ministro Lupi».  

Correlati

Cerca nel sito

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

David di Donatello. Emozionata Sofia

David di Donatello. Emozionata Sofia

Quella di Sofia Loren alla serata dei David di Donatello è stata un’apparizione di pochi minuti ma di grande effetto.

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intelligenza artificale e arte contemporanea s'incontrano al Maxxi

Intervista alla curatrice Daniela Cotimbo. Dal 5 al 30 maggio 2021, una rassegna collettiva che offre una nuova prospettiva di indagine sulle potenzialità espressive delle tecnologie, evidenziando anche un differente...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]