Martedì, 14 Aprile 2015 16:21

730, fisco e Inps rimborseranno agli italiani 8,2 mld euro

Scritto da

Domani scatta il d-day. Bortolussi: “Il Modello 730 è diventato lo strumento fiscale più amato dai contribuenti italiani”

MESTRE - I 20 milioni di contribuenti italiani che quest’anno presenteranno il Modello 730 recupereranno dal fisco e dall’Inps almeno 8,2 miliardi di euro. Il rimborso medio ottenuto da ciascun lavoratore dipendente sarà attorno ai 700 euro, mentre tra i pensionati l’importo medio si aggirerà tra i 500 e i 600 euro.

Nel 2014, poco più di un lavoratore dipendente/pensionato su 2 ha presentato il 730: le Regioni più “interessate” dall’utilizzo di questo Modello sono state la Puglia (62,9 per cento), la Basilicata (62,3 per cento) e il Molise (62,2 per cento). Tra le meno “coinvolte” segnaliamo la Provincia autonoma di Bolzano (47,9 per cento), la Sardegna (47,5 per cento) e la Campania (46,4 per cento). La media nazionale si è attestata al 55,5 per cento.

In vista del d-day previsto per domani, l’Ufficio studi della CGIA ha scattato la fotografia sulla dimensione economica del Modello 730 dell’anno in corso sulle base dei dati storici in questo momento disponibili.

Il segretario della CGIA, Giuseppe Bortolussi, afferma:

“Da qualche anno il Modello 730 è diventato lo strumento fiscale più amato dai contribuenti italiani per recuperare detrazioni, deduzioni e oneri ai fini Irpef. I fattori di successo vanno ricercati nel costo abbastanza contenuto per chi si rivolge ad un Caf o a un professionista e nella relativa semplicità di compilazione per coloro che decidono di redigere in proprio il 730”

Una semplicità, per chi decide di compilarselo da solo, che richiede comunque un minimo di conoscenza della legislazione fiscale: questa, tuttavia, va periodicamente aggiornata, visto che il quadro normativo subisce ogni anno delle modifiche importanti.

“Per coloro che non hanno alcuna conoscenza della materia, ma sono intenzionati a redigersi in autonomia il modello 730, da quest’anno anche via internet  – conclude Bortolussi – da tempo è possibile consultare un manuale per le istruzioni composto da un centinaio di pagine. Ovviamente, il contribuente non deve studiarlo interamente; tuttavia, deve leggere attentamente i paragrafi che gli interessano direttamente per evitare di perdersi nei meandri del fisco italiano”.

 

 

I numeri del Modello 730

IRPEF restituita

8,2 miliardi di €

Rimborso medio

 

  dipendenti

700 €

  pensionati

500€ - 600€

% dei dipendenti/pensionati che hanno presentato il 730

55,50%

Elaborazione Ufficio Studi CGIA

Nota Nel 2014 (anno di imposta 2013) sono stati presentati 19.220.493 Modelli 730. Per l’anno in corso  l’Agenzia delle Entrate prevede di metterne a disposizione poco meno di 20 milioni di precompilati.

Stima della % dei titolari di reddito da lavoro dipendente o da pensione che presentano il Modello 730

Regione

Modelli 730

Totale Dipendenti/Pensionati

%

Dipendenti/pensionati che sul totale presentano il Modello730

Puglia

1.318.739

2.096.616

62,9%

Basilicata

199.100

319.481

62,3%

Molise

112.101

180.241

62,2%

Marche

592.090

963.234

61,5%

Veneto

1.781.212

3.040.935

58,6%

Emilia Romagna

1.694.971

2.900.452

58,4%

Sicilia

1.379.287

2.373.467

58,1%

Provincia autonoma Trento

211.165

365.134

57,8%

Friuli Venezia Giulia

475.905

823.455

57,8%

Abruzzo

440.370

772.489

57,0%

Lazio

1.792.330

3.188.213

56,2%

Valle d'Aosta

46.651

83.859

55,6%

Lombardia

3.358.166

6.101.155

55,0%

Umbria

296.260

540.123

54,9%

Piemonte

1.497.804

2.738.260

54,7%

Liguria

541.111

1.003.649

53,9%

Toscana

1.186.677

2.296.150

51,7%

Calabria

509.639

1.024.291

49,8%

Provincia autonoma Bolzano

176.516

368.824

47,9%

Sardegna

427.205

899.808

47,5%

Campania

1.183.194

2.552.015

46,4%

       

ITALIA

19.220.493

34.631.971

55,5%

Elaborazione Ufficio Studi CGIA su dati Ministero dell’Economia e delle Finanze

I dati si riferiscono al 2013 (ultimi disponibili)

bianco.png