Lunedì, 22 Gennaio 2018 13:21

Innovazione: in Italia 5mila imprese. Milano e Roma ai primi posti

Scritto da

Le imprese della ricerca e sviluppo in Italia sono circa cinquemila ed occupano 29 mila addetti. Tra i territori, prima per concentrazione di imprese è Milano con 584 e 5.112 addetti, seguita da Roma, con 555 imprese e 4.235 addetti, Torino con 219 imprese e 2.400 addetti e Napoli con 219 imprese e 700 addetti.

Vengono poi, Bologna, Firenze, Bari, Padova, Trento e Brescia che superano tutte le 100 imprese. Sono quasi mille in Lombardia le imprese specializzate nel settore della ricerca e sviluppo tra biotecnologie, scienze naturali, ingegneria, scienze sociali e umanistiche. Hanno oltre 7 mila addetti e pesano il 20% delle imprese italiane (4.987) e il 25% degli addetti nazionali del settore (29 mila). Milano concentra 584 imprese, il 12% italiano e oltre 5.100 addetti, il 18% nazionale. Vengono poi Brescia con 100 imprese, Monza e Brianza con 63 e Bergamo con 62. E il settore cresce, del 3% in Lombardia e del 4% a Milano in un anno e, rispettivamente, del 21% e 12% in cinque anni. Circa la metà delle imprese nel settore, sia in Italia che in Lombardia, sono attive nella ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell'ingegneria. Emerge da un'elaborazione della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi in occasione del convegno di Innovhub SSI sul bando europeo SME Instrument che si tiene questa mattina nella sede della Camera di commercio a Milano e diretto alle imprese che innovano e puntano ai mercati esteri. 

I progetti per nuovi servizi o prodotti da immettere sul mercato internazionale possono essere infatti finanziati grazie allo SME Instrument. Secondo i dati dell'Agenzia esecutiva per le PMI (EASME) che ha analizzato i risultati ottenuti con questo strumento dal 2014 al 2016, le imprese italiane sono tra le prime beneficiarie e rappresentano insieme a Spagna e Regno Unito il 47% del totale delle PMI finanziate. Nel corso del seminario verranno approfonditi i risultati raggiunti finora a beneficio delle imprese italiane e lombarde e analizzate le principali novità previste per lo SME Instrument, da quest'anno contenuto nel programma pilota European Innovation Council (EIC) per il triennio 2018-2020. Il convegno è organizzato da Innovhub SSI, azienda speciale della Camera di commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, in qualità di Sportello APRE Lombardia e membro della rete europea Enterprise Europe Network, in collaborazione con APRE. Al convegno è prevista anche prevista la partecipazione di un valutatore SME Instrument e di una azienda vincitrice lombarda. A concludere la giornata un piccolo focus su altre forme di finanziamento nazionale e locale di interesse per le imprese del territorio. 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]