Domenica, 20 Gennaio 2013 20:16

Elezioni in Bassa Sassonia, la Merkel perde consensi

Scritto da

 HANNOVER – Male Angela Merkel nelle elezioni per eleggere i nuovi vertici regionali in Bassa Sassonia.

Addirittura circa cinque punti percentuali sotto la soglia raggiunta alle scorse votazioni nella regione dove ha sede la casa madre della Volkswagen: dal 42,5 per cento al 36-37. Lo confermano le prime proiezioni sugli exit polls diffuse da due emittenti televisive pubbliche. Netto il calo della Cdu che resta, tuttavia, il primo partito in Germania. Un aiuto alla cancelliera arriva dai liberali (Fdp), poco quotati alla vigilia della tornata elettorale, che avanzano di poco meno di due punti percentuali: dall'8,2 al 10%. Al momento, sia il centrodestra che la coalizione di centrosinistra non hanno certezza alcuna di ottenere al Parlamento di Hannover i seggi necessari per riuscire a governare. Stando agli exit polls, sia la coalizione che unisce i democristiani del governatore David McAllister e i liberali (alleanza uscente di governo) sia l'asse Spd-Verdi si attestano sul 46,5%. I socialdemocratici aumentano i consensi salendo dal 30,3 al 32,5%. I Verdi salgono, invece, dall'8 al 13,5%. Fuori dal Parlamento locale la sinistra radicale che non ottiene alcun seggio. Questi risultati, seppur ancora non certi e tutti da verificare, mettono in discussione non poco gli equilibri di potere in Germania. Ad otto mesi dalle elezioni politiche, appare sempre meno scontata la terza affermazione consecutiva della cancelliera. Per poter guidare nuovamente la nazione, non è da escludere che la Merkel possa decidere eventualmente di rompere coi liberali e riproporre una grande coalizione insieme ai socialdemocratici. In tal caso, anche la politica europea potrebbe offrire nuovi scenari. Probabilmente, fin troppo attesi da tantissimi cittadini.

bianco.png