Lunedì, 21 Gennaio 2013 17:36

Mario Monti bocciato dal Financial Times

Scritto da

ROMA - Mentre il clima politico è teso come la corda di un violino per via della scadenza della consegna delle liste,  il Financial Times boccia il professor Monti: "Monti non è l'uomo giusto per guidare l'Italia", titola l'autorevole quotidiano britannico in un editoriale firmato da Wolfang Munchau: "ll suo governo ha provato a introdurre riforme strutturali modeste, annacquate fino alla irrilevanza macroeconomica.

Ha promesso riforme, finendo per aumentare le tasse. Ha iniziato come tecnico ed è emerso come un duro politico". E sul calo dello spread, il Ft è netto: "Molti italiani sanno che è legato a un altro Mario, a Draghi".
Ma non solo. Il Ft rimarca il fratto che la crisi italiano si sta aggravando. Scrive l'editorialista di inasprimento del Credit Crunch, della disoccupazione, del caro vita e dei consumi inesistenti. Ma come uscire da questo stato di crisi? Secondo il Ft “L’Italia ha ora tre opzioni. La prima è restare nell’Euro… ed assumersi da sola tutto il peso dell’aggiustamento fiscale e competitivo… La seconda è restare a condizione che l’aggiustamento intra-Europeo sia condiviso” dai paesi che hanno un forte surplus commerciale… “La terza è uscire dall’Euro…”. Insomma alla vigilia delle elezioni questa bacchettata arriva come un fulmine a ciel sereno. La linea Monti, quindi, criticata dal giornale inglese.

bianco.png