Lunedì, 02 Settembre 2013 15:27

Siria. Il Papa interviene, mai più la guerra

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

ROMA  «Mai più la guerra! Mai più la guerra!». Così Papa Francesco ha scritto su Twitter, riferendosi su quanto sta accadendo in Siria.

E poi ha ripreso la drammatica vicenda durante omelia della messa celebrata questa mattina a Santa Marta, la prima dopo la pausa estiva: "Quello che nel suo cuore odia suo fratello è un omicida. Noi - ha detto il Papa - siamo abituati alle chiacchiere, ai pettegolezzi. Ma quante volte le nostre comunità, anche la nostra famiglia, sono un inferno dove si gestisce questa criminalità di uccidere il fratello e la sorella con la lingua!». «Una comunità, una famiglia - ha proseguito Francesco - viene distrutta per questa invidia, che semina il diavolo nel cuore e fa che uno parli male dell'altro, e così si distrugga».

«In questi giorni - ha sottolineato il Pontefice - stiamo parlando tanto della pace, vediamo le vittime delle armi, ma bisogna pensare anche alle nostre armi quotidiane: la lingua, le chiacchiere, lo spettegolare». Ogni comunità - ha spiegato - deve vivere invece con il Signore ed essere «come il Cielo»: «Perchè ci sia pace in una comunità, in una famiglia, in un Paese, nel mondo, dobbiamo incominciare così: essere con il Signore. E - ha elencato Papa Bergoglio - dov'è il Signore non c'è l'invidia, non c'è la criminalità, non c'è l'odio, non ci sono le gelosie. C'è fratellanza». «Chiediamo questo al Signore: mai uccidere il prossimo con la nostra lingua, ed essere con il Signore come tutti noi saremo in Cielo», ha poi concluso.

bianco.png