Mercoledì, 16 Marzo 2016 14:45

La Meloni si candida a Roma, smacco a Bertolaso e Berlusconi

Scritto da

ROMA - Alla fine Giorgia Meloni si è candidata alle prossime amministrative di Roma. 

"Mi ha convinto il calore delle persone", dal supporto avuto dai cittadini romani in questo periodo, "di destra ma anche di sinistra", ha detto la Meloni dalla storica Piazza del Pantheon, dove si erano radunati simpatizzanti e giornalisti.  

"Dopo un'attenta e ragionata riflessione ho deciso di correre per la carica di sindaco di Roma. Bisogna tornare all'orgoglio di essere romani, bisogna alzare la testa" spiega ai suoi sostenitori. E rispetto alle polemiche degli ultimi giorni e' tranchant perche', spiega, "nessun uomo deve dire a una donna cosa deve fare". Poi chiarisce che non le interessa la battaglia per la leadership nel centrodestra, ritiene Bertolaso incapace di scaldare il cuore degli italiani ma gli chiede di unirsi a lei per "dare una mano". L'obiettivo infatti e' "unire, non dividere". "Voglio fare un appello a Berlusconi e Salvini. Io corro per vincere".

Di sicuro la notizia non avrà rallegrato Silvio Berlusconi, il quale  aveva chiesto alla leader di Fratelli d'Italia di non scendere in campo a vantaggio del suo candidato, Guido Bertolaso. Probabile che sia stato lo stesso Bertolaso ad andarsela a cercare, come si suol dire, specie dopo le battutacce infelici pronunciate nel fuori onda. Battute maschiliste che avrebbero offeso qualsiasi donna. Inutile dire che in queste amministrative la Meloni ha molte più chamce rispetto a Bertolaso, il cui nome viene spesso associato al tragico terremoto de L'Aquila.

bianco.png