Giovedì, 14 Febbraio 2019 13:16

In Giappone arriva il “robot postino” made in Italy

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 31 gennaio il sistema di consegne a guida autonoma nato in e-Novia, la Fabbrica di Imprese, ha effettuato una prima consegna-test nella citta' di Minami Sma nella prefettura di Fukushima per conto di Japan Post.  

Dopo un percorso ad ostacoli in ambito urbano, il robot made in Italy ha portato fino alla soglia di casa un pacco di riso a una coppia di anziani. Nei mesi scorsi il principale operatore postale del Paese, attraverso il partner industriale Drone Future Aviation, aveva scelto YAPE, il sistema di consegne a guida autonoma made in Italy, come provider per i delivery test iniziati a dicembre 2018. La prima fase di testing, iniziata con un esperimento dimostrativo lo scorso 21 dicembre, sta proseguendo ora con successo alternando sessioni indoor e outdoor negli edifici di edilizia pubblica del Comune di Minami Sma destinati agli sfollati del grande terremoto di Fukushima del 2011. Questa sperimentazione, che proseguira' per l'intero mese di febbraio, rappresenta il punto di partenza verso una possibile cooperazione pluriennale con Drone Future Aviation e Japan Post, cooperazione che mira a risolvere le sfide future del delivery. Con questi nuovi test YAPE sta evolvendo alcune sue caratteristiche, tra cui le sospensioni adatte ad ogni tipo di fondo stradale, la capacita' di carico e l'isolamento termico per la food delivery. Dall'esperienza giapponese di queste settimane, YAPE proseguira' poi la sua evoluzione, nel corso del 2019, con altre iniziative progettuali negli Stati Uniti (test nei punti vendita di un operatore della grande distribuzione), in Europa (food delivery) e in Italia, dove prosegue la sperimentazione del 5G con Vodafone a Milano insieme a Politecnico di Milano, Esselunga e Poste Italiane. 

Ultima modifica il Venerdì, 15 Febbraio 2019 08:36

bianco.png