Martedì, 07 Giugno 2022 12:05

ICGEB lancia Science & the City Italy

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nutrire il futuro, la sostenibilità parte dalla terra.Parte Science & the City Italy il ciclo di dialoghi scientifici per avvicinare il pubblico alla scienza. Il primo incontro è dedicato all’ambiente e alla sostenibilità ecologica

In occasione della giornata mondiale della sicurezza alimentare, ICGEB annuncia il primo evento di Science & the City Italy “Nutrire il futuro, la sostenibilità parte dalla terra”. Si terrà sabato 11 giugno a Parma, all’interno della Green Week – Festival della Green Economy – e sarà dedicato alla nutrizione del domani e alle soluzioni per un’agricoltura più sostenibile. Science & the City Italy è coordinato da ICGEB Trieste (International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology) con il sostegno del MUR (Ministero dell'università e della ricerca).
L’appuntamento è fissato alle ore 15 presso il Laboratorio Aperto San Paolo di Parma, a dialogare sul palco ci saranno Vittorio Venturi, coordinatore scientifico e responsabile del Laboratorio di Batteriologia di ICGEB, e Ilaria Pertot, professore ordinario di patologia vegetale e coordinatrice della scuola di dottorato in Agrifood and Environmental Sciences del Centro Agricoltura Alimenti Ambiente dell’Università di Trento. A moderare l’evento Mattia Palazzo, collaboratore EmiliaPost.

"Il benessere umano è strettamente legato alla salute del nostro pianeta", commenta Ilaria Pertot. "La ricerca scientifica e tecnologica svolgono un ruolo fondamentale nell’affrontare le complesse e ambiziose sfide poste dalla sostenibilità agroalimentare". Tra queste, il produrre di più ma in maniera sostenibile, salvaguardare la biodiversità e la fertilità biologica del suolo, diminuire i trattamenti di sintesi chimica attraverso la microbiologia delle piante e dei patogeni.

L’incontro avrà un formato dinamico, in cui i relatori dialogheranno assieme su temi di attualità scientifica e coinvolgeranno il pubblico attraverso sondaggi e racconti interattivi. "Il format di Science & the City Italy è quello di un talk show scientifico" racconta Vittorio Venturi "grazie al quale ICGEB vuole rafforzare il rapporto tra scienza e società". L'ingresso è libero, per registrarsi collegarsi al link.

Science & the City è una manifestazione di divulgazione della cultura scientifica nata per avvicinare ricercatori e popolazione attraverso una serie di incontri su temi caldi e attuali della scienza. Gli argomenti trattati spaziano dai virus alle biotecnologie, alle frontiere della genetica. Il format è stato sviluppato da ICGEB per eventi nella Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia ed è ora alla settima edizione. Grazie al sostegno del MUR quest’anno la manifestazione si estende al pubblico nazionale con il ciclo di appuntamenti Science & the City Italy.

Gli eventi sono stati inseriti nell’ambito dei grandi festival scientifici in Italia e hanno la Media Partnership di Rai Radio 3 e Rai Friuli Venezia Giulia. A giugno, si parte da Parma con la Green Week – Festival della Green Economy con Vittorio Venturi (ICGEB) e Ilaria Pertot (Università di Trento) sulla sostenibilità ambientale. A settembre, a Trieste Next – Festival della ricerca scientifica, sono programmati due incontri sul tema dei confini della scienza: nel primo Lawrence Banks (Direttore generale di ICGEB ed esperto in virologia dei tumori) e Mauro Giacca (King’s College London, ICGEB e Università di Trieste), esperti in malattie infettive e non-infettive, esploreranno assieme ad altri ospiti come sfatare i miti nella comunicazione scientifica errata (evento in inglese). Il secondo tratterà la terapia genica e altre terapie del futuro con Andrés Muro (ICGEB) e Anna Cereseto (Università di Trento).

A ottobre gli appuntamenti sono tre: il primo a Bergamo per Bergamo Scienza, con Federica Benvenuti (ICGEB) e Vincenzo Bronte (Istituto Oncologico Veneto di Padova) sull’immunoterapia dei tumori; a Padova per il Galileo Festival della Scienza e Innovazione con Serena Zacchigna (ICGEB e Università di Trieste) e Fulvia Vascotto (TRON e BioNTech, Mainz, Germania) sul futuro dei farmaci a RNA dopo COVID-19; e a Roma per il Festival della Salute con Natasa Skoko (ICGEB) e Emanuele Andreano (Toscana Life Sciences) sull’impego degli anticorpi monoclonali in medicina. Infine, è in programma un’ultima tappa al FestivalScienza di Cagliari a novembre 2022.

Il programma completo si può vedere qui

 

bianco.png