Martedì, 26 Gennaio 2016 15:47

Acqua: scattano le multe dell'Antitrust. Ora le aziende dovranno pagare per comportamenti scorretti Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - L'Antitrust multa Acea ATO 2, Gori, CITL e Publiservizi per pratiche commerciali scorrette nella fornitura dell'acqua, emettendo sanzioni di oltre due milioni di Euro.

Una grande vittoria che giunge dopo tante denunce e dopo aver raccolto le segnalazioni di molti cittadini esasperati dalle pratiche scorrette di tali aziende.

Tra i comportamenti nel mirino dell'Autorità vi sono mancate letture periodiche dei contatori, mancata acquisizione delle autoletture, fatturazione sulla base di stime che, spesso, si sono poi rivelate errate. A ciò si aggiunge l'invio di fatture di conguaglio pluriennali di elevata entità, il pagamento di eccessive quantità di acqua non effettivamente consumata a causa di perdite occulte nell'impianto idrico, nonché l'avvio di procedure di morosità con distacco forzato anche se non dovuto.

Era ora che qualcuno ponesse fine a queste pratiche intollerabili, che hanno vessato i cittadini per anni. "A giudizio dell’Autorità presieduta da Giovanni Pitruzzella - recita il comunicato di AGCM - si tratta di condotte connotate non solo da una mancanza di diligenza, ma anche di carattere aggressivo: idonee cioè a determinare nei consumatori un indebito condizionamento; ovvero a ottenere il pagamento di importi non corrispondenti ai consumi effettuati, oppure  dovuti ma con modalità e tempistiche diverse, da parte delle imprese sanzionate che operano in regime di monopolio per la fornitura di un bene vitale ed essenziale come l’acqua e dispongono di un’importante leva commerciale come la minaccia di interrompere il servizio."

Di fronte ad atteggiamenti simili le sanzioni non sembrano sufficienti: sarebbe necessario disporre un risarcimento dei danni morali per i cittadini, tra cui molti anziani, a cui sono stati fatturati importi elevatissimi, spesso non dovuti.

Chiediamo all'Antitrust di procedere su questa strada e di sanzionare severamente anche le altre aziende che operano in questo modo sconsiderato, terrorizzando i cittadini, nel settore del servizio idrico e non solo. 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]