Sabato, 11 Giugno 2011 19:17

Musica: Napoli melodica si ‘spoglia’ con ‘sotto il vestito... Napoli’

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

NAPOLI - Si tratta di un disco che ‘spoglia’ le melodie napoletane e le voci a cui le affida, che consegna a giovani talenti il futuro di una tradizione gloriosa e antichissima.



Un concerto che riporta sul palco quelle melodie e sveste le cantanti perché siano protagoniste solo le curve melodiche, che scommette sulla canzone napoletana classica, ma scarnificata da ogni incrostazione oleografica e da ogni retorica, quella kitsch del passato come quella oggi dilagante della contaminazione a ogni costo.

L'album - come il tour che porta lo stesso nome - affida al giovanotto matto Lorenzo Hengeller il compito di mettere a nudo capolavori del passato più o meno remoto e di restituirceli come ballad capaci di sfidare l'ascolto dei tempi nostri.

Canzoni d'amore, morte, sesso e destino, per la produzione artistica di Federico Vacalebre, e le voci in sottrazione di Fiorenza Calogero, Daniela Fiorentino e Lorena Tamaggio alle prese con ballad in cui Di Giacomo convive con Gershwin, gli Alunni del Sole con Cocciante, una fronna ‘e limone con uno shuffle, ma senza confusioni stilistiche, nella ricerca di standard newpolitani che rispettino versi e armonie dell'era d'oro, rintracciando anche quanto c'è di prezioso nella produzione più recente, persino inedita.

Con il pianista Premio Carosone, caro a Fiorello, la Littizzetto e Bollani, ecco le tre giovani chanteuse, sfrontate nella copertina che le mostra senza veli, ma ancor più nei solchi del disco, frutto di una scelta stilistica e di una vocalità fortemente glocal, dove la tradizione è il punto di partenza, la garanzia della consapevolezza da cui ci si muove, non l'orizzonte, non il punto d'arrivo.

Fiorenza Calogero, da Castellammare di Stabia, attrice e cantante, già al fianco di Roberto De Simone e Alessandro Safina, un album uscito sul mercato olandese oltre alla sua discografia italiana, adatta alla sensibilità femminile l'antimachismo di "Rundinella" (Galdieri-Spagnolo, 1918) e rimodula il canto delicato di "Scetate" (Costa-Russo, 1912), prima di tornare sul tema dell'amor tradito con "T'aspetto 'e nove" (perla melodica di Bonagura e Carosone giocata sulla linea del “Libertango” di Piazzolla con citazione del Morandi di “La fisarmonica” e di quella “Quizàs” cara proprio a Carosone) e a misurarsi con la sensibilità contemporanea di "Uocchie ‘e paura", scritta dalla Tamaggio, cantautrice della Sanità, nel cui mood spunta di nuovo Morandi, quello di “Occhi di ragazza”.
Daniela Fiorentino, anche lei cantante e attrice, svezzata però da esperienze nei musical e in tv, abituata a esibirsi anche in America, è lo scricciolo di quest'avventura, a cui spetta il ruolo sfrontato di "'A canzuncella" degli Alunni del Sole, dove stavolta è un uomo a spogliarsi inutilmente, prima di tornare da “chella là". Per lei sono in serbo una bachiana "Funtana all'ombra" (E. A. Mario), la barcarola dark di "'Na bruna", che inizia come un bolero per procedere nella direzione insegnata da Sergio Bruni ma evoca anche la Patty Pravo di “Ragazzo triste”, e "Viene suonno", ballad pacifista scritta da Hengeller con Roberto Del Gaudio dei Virtuosi di San Martino.
Lorena Tamaggio, nel 2007 come nel 2008 finalista delle Audizioni di Piedigrotta, da cui provengono anche i brani più recenti scelti per il disco, è una Sandie Shaw sensuale e verace, che a piedi scalzi intona l'invito sfacciato di "Adduormete cu mme" (Murolo-Tagliaferri, 1931) e quello più delicato di "Accarezzame" in cui sfociano Puccini e la Gianna Nannini di “America”, prima di affrontare il campionario sadomasochista di una beatlesiana (tendenza“Michelle”) "Indifferentemente" (Martucci-Mazzocco,1963) e misurarsi con un proprio brano, simbolo di un disco strip-tease: "Annura".

Insieme Fiorenza, Daniela e Lorena hanno partecipato a “Passione”, l’applaudito film di John  Turturro sulla canzone napoletana, intonando il “Canto delle lavandaie del Vomero”, la più antica canzone napoletana conosciuta, nella splendida cornice di Piscina Mirabilis. Il brano è la bonus track del disco, come ricorda lo sticker di copertina che rimanda al successo del film.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Musei, Minoranze e Alternative Experts. Le istituzioni museali possono oggi bene…

Durante un simposio tenuto in ottobre da ABC Citta’ a Milano, si è ragionato su come sradicare dai musei i vecchi stereotipi culturali e sfruttare tali istituzioni e il loro...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

"Più libri più liberi". I miei cinque giorni nella “Nuvola della spera…

ROMA - I numeri di "Più libri più liberi" – la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) e ospitata dal Roma convention center - La Nuvola...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]