Martedì, 25 Ottobre 2016 14:47

Il 25 ottobre 1881 è nato Picasso, l’uomo che ha liberato l’arte

Scritto da

Il 25 ottobre 1881 è nato a Malaga l’artista spagnolo Pablo Ruiz y Picasso, meglio conosciuto come Pablo Picasso. Picasso ha incarnato la transizione e la metamorfosi dell’arte moderna, come pochi altri geni hanno fatto nell’intera storia dell’arte.

Il primo pittore della sala dei Tori nelle Grotte di Lascaux, lo scultore dell’antica Grecia Policleto, Botticelli, Michelangelo, Caravaggio, Rubens, Rembrandt, Goya, Turner, Manet, Van Gogh. Nei suoi diversi periodi - il blu, il rosa, la stagione del Cubismo - ha innovato la forma, la tecnica, l’estetica, il significato stesso della pittura, della scultura, dell’incisione. Ha liberato l’arte, che prima di lui era prigioniera di innumerevoli convenzioni. Opere come “Guernica” sono allegorie della condotta umana: prendono spunto da un evento o da un oggetto (nel caso di “Guernica”, il massacro della popolazione della cittadella basca, travolta da un bombardamento aereo perpetrato dai nazisti) per assurgere a simboli universali, a imperitura memoria. L’insegnamento di Picasso esercita ancora un fascino irresistibile sulle nuove generazioni di artisti, che il maestro spagnolo invita - attraverso le sue opere - a liberare la mente e la mano, per trovare nuove dimensioni del segno e della forma. Ad ascoltare la musica della materia, la memoria contenuta nelle cose, il movimento che alberga nell’immobilità, la contemporaneità del vivere e dello spegnersi. “Disegna a occhi chiusi,” sembra riecheggiare la voce di Picasso nelle stanze mentali dei giovani pittori e scultori, “dipingi a orecchio, controlla l’irrefrenabile e da’ sfogo alla piena delle emozioni. Lascia che i riverberi ti balzino agli occhi e sperimenta l’infinita creatività della passione”.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]