Lunedì, 04 Giugno 2012 16:48

“La mia vita è uno zoo”: con gli animali la felicità. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA - Il regista Cameron Crowe ritorna sugli schermi con una commedia formato famiglia, intrisa di buoni sentimenti, raggiante e piena d’ottimismo. Ha tutte le caratteristiche di una favola disneyana ma senza il suo brand.

La mia vita è uno zoo infatti, è tratto da una storia vera raccontata da Benjamin Mee nel libro “We bought a zoo”. Nel film il protagonista ha il volto di Matt Damon ed è un giornalista di un quotidiano di Los Angeles (nella realtà Mee è inglese e lavorava al Guardian) che dopo la morte della moglie si ritrova da solo a crescere i due figli di sette e quattordici anni. Frastornato dall’esplosione di solidarietà di parenti – suo fratello – e amici – le mamme dei compagni di scuola della figlioletta – Benjamin decide di cambiare vita. Per prima cosa si licenzia e poi decide di lasciare la città. Comprerà una casa ubicata al centro di uno zoo: chi ne diventa il proprietario dovrà occuparsi anche di cibo per animali e manutenzione delle gabbie.


Oltre a tigri, orsi, leoni e pavoni, Benjamin e famiglia troveranno altri coinquilini nel personale del Rosemoor Animal Park, in particolare nel suo responsabile Kelly Foster (Scarlett Johansson) e in sua cugina Lily (Elle Fanning). Gli occhi dolci di Lily convinceranno Dylan, il figlio dark e ribelle di Benjamin, ad accettare la nuova sistemazione. Con la piccola Rosie, invece, non ci saranno problemi di inserimento, visto l’entusiasmo che il trasloco ha suscitato in lei sin dal primo momento. Con l’acquisto della casa, la famiglia ha ora un nuovo obiettivo che contribuirà a far elaborare loro il lutto: la riapertura dello zoo al pubblico. Mancano pochi giorni e servono gli sforzi di tutti per ottenere il lasciapassare del pignolo ispettore Walter Ferris. L’agonia di una tigre permetterà a Benjamin, Dylan e Rosie di riflettere anche sulla morte e sul senso della vita. Lieto fine assicurato.

 

La mia vita è uno zoo
Diretto da Cameron Crowe
Scritto da Aline Brosh McKenna
Con Matt Damon, Scarlett Johansson, Thomas Haden Church, Patrick Fugit, Colin Ford, Elle Fanning, Maggie Elizabeth Jones

Musiche di Jònsi (Sigur Ròs)   


La mia vita è uno zoo - trailer

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]