Giovedì, 18 Ottobre 2012 12:52

“Un’estate da giganti”: storia di un debutto nella vita. Recensione. Trailer

Scritto da

Estate, tempo di vacanza. Zak (Zacharie Chasseriaud) e Seth (Martin Nissen), come ogni anno, trascorrono i mesi estivi nella casa del nonno, in campagna. Le loro giornate noiose passate a fumare qualche spinello e a guidare la macchina scassata dell’anziano, verranno interrotte, dall'incontro con Dany (Paul Bartel), un ragazzo del luogo.

I tre (Seth e Dany hanno 15 anni, mentre Zak ne ha 13) fanno subito amicizia. Con la gioia, la spensieratezza e l'anarchia tipica dell'adolescenza, inizieranno un viaggio attraverso le difficoltà della vita.

I due fratelli (Zak e Seth), abbandonati dalla madre impegnata in città per lavoro, rimangono senza un soldo. Per riuscire a mangiare decidono di affittare il vecchio cottage del nonno - morto da poco - ad un tipo losco che tutti chiamano Toro, il quale userà la casa per coltivare dell'erba che  rivenderà. I guai per i due - e per il loro amico Dany - iniziano qui. Raggirati dagli adulti, non hanno più un posto dove stare… 

Tutto si svolge tra i boschi, i campi di granturco e i fiumi della campagna fiamminga, fotografata in modo meraviglioso da Jean-Paul De Zaeytijd (Premio per la miglior fotografia al Festival di Namur). A tratti "Un'estate da giganti" sembra quasi un documentario per la bella interpretazione dei tre ragazzi, la spontaneità dei dialoghi e i paesaggi naturali. L'adolescenza viene raccontata come età di libertà, di cambiamento, di certezze, di rivoluzioni, dove tutto sembra possibile, anche trasformare il mondo. Lo scontro con gli adulti, difficili e approfittatori, porta i tre protagonisti a rivedere la loro spensieratezza. Li fa rendere coscienti delle difficoltà della vita. Li porta verso la maturità. E, cosa più importante, li unisce in un'amicizia vera, profonda. Proprio questo fa di loro dei "giganti".

Bouli Lanners, il regista, ci consegna volutamente il film quasi incompiuto. Il finale è aperto a più possibilità. "Lascio che gli spettatori lo interpretino come vogliono", dice. Molte sono le scene con il grande fiume che attraversa i boschi a fare da protagonista. Un fiume che trascina i ragazzi verso l'avventura, la scoperta. Ma li fa anche allontanare dal mondo degli adulti, trascinati dalla corrente verso l'ignoto. Sicuri, però, che si tratti di un posto migliore di quello alle loro spalle.

Un'estate da giganti

 

Titolo originale: 

Les géants

Nazione: 

Francia, Belgio, Lussemburgo

Anno: 

2011

Genere: 

Drammatico

Durata: 

84'

Regia: 

Bouli Lanners

 

 

 

Cast: 

Paul Bartel, Zacharie Chasseriaud, Marthe Keller, Martin Nissen, Gwen Berrou

Produzione: 

Versus Production

Distribuzione: 

Minerva Pictures, Atlante film

Data di uscita: 

31 Ottobre 2012 (cinema)

 

 Un’estate da giganti - trailer

 

 

 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Le parole

Le parole strumenti nelle nostre mani scritte ripetute vogliono essere comprese.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

La finestra dell'anima

C’è una finestra nell’anima mia m’affaccio per stupirmi nell’infinito rosso d’un tramonto che non esiste…..

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Juno, l’elefante col cancro curato con l’elettrochemioterapia

Luigi Aurisicchio, presidente di Vitares, ci racconta un’esperienza veramente particolare. Nel 2017 ha partecipato a una spedizione scientifica in California, allo zoo di El Paso, con lo scopo di curare...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

A Bari nasce il CRM, Centro Regionale del mare, l’eccellenza dei nuovi laborator…

Lunedì 7 ottobre l’inaugurazione alla presenza delle cariche istituzionali della Regione e della Città  

BARI -  

 L’Arpa, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale di Bari, si pone...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]