Giovedì, 20 Gennaio 2011 14:16

Teatro Vascello. “Musicaromanzo”, il cuore umano di Nada

Scritto da

ROMA - “Musicaromanzo” è un ricordo di vita di Nada. Sono tante le immagini raccontate dalla sempre incantevole voce dell’artista toscana nello spettacolo in scena dal 18 al 30 gennaio al Teatro Vascello a Roma. 

La cantante, classe 1953, nata a Gabbro in provincia di Livorno, torna sul palco in veste di interprete della sua vita in un racconto denso di immagini che si susseguono in un ritmo serrato dal momento della sua nascita fino a diventare donna.

In abito color melanzana lungo fino alle caviglie, capelli raccolti in uno chignon morbido che lascia lungo il viso due lunghe ciocche, la stessa espressione dolce e grintosa con cui debuttò a Sanremo nel lontano 1969, quando aveva appena quindici anni,  Nada Malanima si concede al pubblico del teatro romano in un quasi visionario ricordo della sua vita. La luna, il  sole, l’acqua, l’aria, la terra e  il fuoco sono  tutti gli elementi a cui Nada ricorre con frequenza e gratitudine per raccontare i luoghi della sua maremma toscana, dove è cresciuta spensierata e si è fatta donna, molto presto. Lo spettacolo è inframezzato da stralci di canzoni del repertorio della maturità dell’artista, quello più sperimentale, quello in cui Nada combina curiosità letteraria a sonorità elettroniche più intimistiche,  lontane da quelle melodiche e pop  che l’hanno resa celebre.

La piéce teatrale scritta dall’artista é liberamente ispirata al libro autobiografico “Il mio cuore umano”. Sul palcoscenico una scenografia essenziale: un tavolino alto, uno basso, una sedia e un ombrello, quattro pannelli che supportano i fari.  Tra pochi elementi, sullo sfondo di un accattivante  gioco di luci,  si muove la cantante. Mimica e recitazione vanno di pari passo con poesia,  prosa,  visioni, fantasie, ricordi, paure, emozioni,  sensazioni, affetti, gioie, e i momenti più cupi. Non nasconde nulla al suo pubblico che la segue da più di quarant’anni. E’ un monologo aperto, a tratti volutamente  astratto, l’interpretazione è libera. Anche perchè il personaggio in questione é fuori dagli schemi,  la strada prestabilita da cui sa che “prima o poi dovrà scappare”.

Il video

MUSICAROMANZO
dal 18 al 30 gennaio 2011 al Teatro Vascello, Via Giacinto Carini, 78 (Monteverde vecchio)
ispirato e tratto da  Il mio cuore umano di Nada Malanima
di e con Nada
Regia Alessandro Fabrizi
Disegno luci Andrea Violato
Musiche Nada
Orari spettacoli: dal martedì al sabato ore 21 domenica ore 17
Info e prenotazioni: 06-5881021  06-5898031, www.teatrovascello.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]