Giovedì, 18 Aprile 2013 20:23

Al Festival del Cinema di Cannes in corsa per la Palma d’oro

Scritto da

PARIGI - Sotto il manifesto che raffigura il bacio tenero e romantico tra Paul Newman e l’attrice Joanna Woodward, star e grandi autori del Cinema mondiale sfileranno quest’anno sul red carpet del 66 esimo Festival del Cinema di Cannes.

Unico italiano in concorso, è Paolo Sorrentino, con il Film La Grande Bellezza, il regista del “ Divo” è per la quinta volta sulla Croisette. Attore protagonista è Tony Servillo (Jep Gambardella) un giornalista che ci racconta i vizi della società romana muovendosi nel vortice della mondanità capitolina. Nel cast anche Carlo Verdone e Sabrina Ferilli. Il regista italiano dovrà vedersela con altri grandi nomi. Sono 19 i film in concorso presentati oggi a Parigi nel corso della conferenza stampa. In gara il regista americano Steven Soderbergh con il Film Behind the Candelabra con Michel Douglas e Mattia Damon, una storia d’amore gay,il cineasta persiano Asgahar Farhadi con le Passè e  il polacco Roman Polaski con  la Venus e la fourrure.   Tra le altre pellicole in concorso Inside Llewyn Davis dei Fratelli Coen, Nebraska di Alexander Payne, e  Valeria Bruni Tedeschi con Un chateau en Italie. In lizza per la Palma d’oro anche il danese Nicolas Winding Refn. Per la prima volta a Cannes, in gara tra i cortometraggi,  9 selezionati tra 3500 pellicole, per la prima volta nella storia del Festival,un film Palestinese: Condom Lead, il cortometraggio firmato da Mohammed e Ahmad Abou Nasser che parla della guerra sulla striscia di Gaza e del terrore che entra nelle case e dove le preoccupazioni e le paure allontanano anche il sesso, “la comunicazione più semplice ed essenziale per unire e far comunicare due esseri umani”.


A aprire la kermesse sarà il Grande Gatsy di Baz Luhrmann con Leonardo di Caprio e film di chiusura Zulù del regista francese Jerome Salle, girato in Sud Africa che pone la sua attenzione sulle problematiche dell’apartheid. Nella sezione un Certain Regarde  spiccano i nomi di Sofia Coppola con The Bling Ring e dell’italiana Valeria Golino al suo esordio come regista con la pellicola Miele che pone al centro il tema delicato del fine vita.La Giuria della selezione ufficiale sarà presieduta da Steven Spielberg. Presidente di Giuria della Cinèfondation e dei cortometraggi la regista neozelandese Jane Champion, tra i giurati anche l’attrice italiana Nicoletta Braschi. Madrina del Festival  l’attrice francese Audrey Tatou, protagonista del celebre film il magico mondo di Amelie. Un omaggio anche a Jerry Lewis, il famoso comico americano sarà presente alla proiezione del film Max Rose, dove interpreta il ruolo di un anziano pianista che dovrà affrontare la perdita della moglie. Fuori concorso invece i Blood Ties di Guillane Canet e All is lost di Jc Chandor. Il Festival del Cinema di Cannes è sempre sensibile e attento alla libertà artistica e come ha sottolineato il Presidente Jilles Jacob nel corso della conferenza stampa, dagli anni 70 tutti i registi perseguitati nei loro paesi  sono stati protetti dal Festival. Quest’anno sono stati invitati dei disegnatori umoristici,che esporranno i loro disegni al piano del Palais che ospita i giornalisti. I caricaturisti giungono da  paesi dove la libertà di espressione non è rispettata e  si battono per la libertà, nel paese piu’ libero che ci sia.  Cannes è un paese che accoglie e da Cannes parte  da sempre un forte segnale contro il dispotismo e ogni forma di dittatura.

Fine modulo
TUTTI I FILM DEL FESTIVAL DI CANNES 2013
FILM D'APERTURA: The Great Gatsby, di Baz Luhrmann
FILM DI CHIUSURA: Zulu, di Jérôme Salle
IN CONCORSO
UN CHATEAU EN ITALIE - Valeria BRUNI-TEDESCHI
INSIDE LLEWYN DAVIS - Ethan COEN, Joel COEN
MICHAEL KOHLHAAS - Arnaud DESPALLIERES
JIMMY P. - Arnaud DESPLECHIN
HELI - Amat ESCALANTE
LE PASSE - Asghar FARHADI
THE IMMIGRANT - James GRAY
GRISGRIS - Mahamat-Saleh HAROUN
TIAN ZHU DING - JIA Zhangke
SOSHITE CHICHI NI NARU - KORE-EDA Hirokazu
LA VIE D’ADELE - Abdellatif KECHICHE
WARA NO TATE - Takashi MIIKE
JEUNE ET JOLIE - François OZON
NEBRASKA - Alexander PAYNE
LA VENUS A LA FOURRURE - Roman POLANSKI
BEHIND THE CANDELABRA - Steven SODERBERGH
LA GRANDE BELLEZZA - Paolo SORRENTINO
BORGMAN - Alex VAN WARMERDAM
ONLY GOD FORGIVES - Nicolas WINDING REFN
UN CERTAIN REGARD
OMAR - Hany ABU-ASSAD
DEATH MARCH - Adolfo ALIX JR.
FRUITVALE STATION - Ryan COOGLER
LES SALAUDS - Claire DENIS
NORTE, HANGGANAN NG KASAYSAYAN - Lav DIAZ
AS I LAY DYING - James FRANCO
MIELE - Valeria GOLINO
L’INCONNU DU LAC - Alain GUIRAUDIE
BENDS - Flora LAU
L’IMAGE MANQUANTE - Rithy PANH
LA JAULA DE ORO - Diego QUEMADA-DIEZ
ANONYMOUS - Mohammad RASOULOF
SARAH PRÉFÈRE LA COURSE - Chloé ROBICHAUD
GRAND CENTRAL - Rebecca Zlotowski
PROIEZIONI SPECIALI
MUHAMMAD ALI’S GREATEST FIGHT - Stephen FREARS
STOP THE POUNDING HEART - Roberto MINERVINI
WEEK END OF A CHAMPION - Roman POLANSKI
SEDUCED AND ABANDONED - James TOBACK
OTDAT KONCI - Taisia IGUMENTSEVA
BOMBAY TALKIES - Anurag KASHYAP, Dibakar BANERJEE, Zoya AKHTAR, Karan JOHAR [proiezione in onore dell’India, paese onorario di Cannes 2013]
MEZZANOTTE
MONSOON SHOOTOUT - Amit KUMAR
BLIND DETECTIVE - Johnnie TO
FUORI CONCORSO
ALL IS LOST - J.C CHANDOR
BLOOD TIES - Guillaume CANET

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]