Domenica, 08 Giugno 2014 11:44

Teatro Sala Umberto. La stagione 2014-2015

Scritto da

 

ROMA - Alessandro Longobardi, Direttore Artistico del Teatro Sala Umberto, ha presentato alla stampa la stagione teatrale 2014-2015, forte dei successi registrati nel corso della stagione appena conclusasi e che Longobardi ha sintetizzato con numeri eloquenti ed efficaci: 36 spettacoli (di cui 20 per le scuole), 317 repliche (di cui 48 matinées), 90.000 spettatori, di cui 16.000 bambini e ragazzi.

Polemicamente, Longobardi ha ricordato che il Sala Umberto, con la sua sala da 490 posti, non percepisce alcun contributo dal MIBAC nè dagli Enti Locali, anzi, ha versato 191.000 euro tra imposte, oneri, Siae e tasse.

Quindi, ci troviamo di fronte a un’attività artistica con valenza economica, caratterizzata dalla sua natura assolutamente privata.

Il Direttore Artistico ha poi sottolineato la centralità del “testo”, punto qualificante ed essenziale per  “la realizzazione di uno spettacolo, a cui seguono la regia e gli attori: è l’armonia di questi tre elementi che genera un buon teatro.”. 

Tra gli autori italiani che saranno messi in scena ha evidenziato Lorenzo Gioielli e Daniele Prato, Vittorio Franceschi e Gianni Clementi, il siciliano Antonino Russo Giusti,  mentre per quel che riguarda la drammaturgia straniera, una particolare attenzione è stata rivolta a quella americana.

La stagione prenderà il via il 9 settembre, con Strimpelli & Vinile, di e con Attilio Fontana ed Emiliano Reggente, che ci riporterà agli anni della Dolce Vita: uno spettacolo con musica dal vivo che ci riporterà indietro nel tempo! 

A seguire (dal 23 settembre) Vania e Sonia e Masha e Spike, una specie di parodia cecoviana firmata da C.Durang, (per la  regia di Patrick Rossi  Gastaldi, con Chiara Noschese, Emanuela Grimalda  e lo stesso Patrick  Rossi  Gastaldi).

Dal 7 ottobre toccherà a Roberto Ciufoli e Pino Insegno, autori e protagonisti di  Ecco noi per esempio, un viaggio nel varietà accompagnato da una qualificata presenza musicale dal vivo. 

Ancora un testo americano, dal 21 ottobre: Trappola  Mortale  di Ira  Levin, per la regia di  Ennio  Coltorti, con Corrado  TedeschiEttore  Bassi  e  Miriam  Mesturino

Dall’11 novembre sarà la volta di Giuliana De Sio, in  Notturno di donna con ospiti di Annibale Ruccello diretto da Enrico Maria Lamanna, cui seguirà (dal 2 dicembre) Il Prestito con Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti, con la regia di Giampiero Solari.

Natale in allegria (dal 16 dicembre) con il catanese Enrico  Guarneri (in Gatta ci cova),  con la regia di Antonello Capodici; e per il Capodanno (dal 26 dicembre) saranno in scena I Suoceri Albanesi di G.Clementi, con Francesco  Pannofino ed Emanuela Rossi ( regia di Claudio Boccaccini). 

Ancora uno spettacolo di ispirazione musicale, Da Balla a Dalla di Dario Ballantini, in programma dal 20 gennaio, seguito poi dal divertentissimo giallo-rosa Forbici & Follia

con Roberto Ciufoli, Max Pisu, Michela Andreozzi, Barbara Terrinoni, Nini Salerno e Nino Formicola (dal 27 gennaio): la particolarità di questa brillante pièce è che sarà il pubblico a scegliere l’assassino... quindi con 4 diversi finali che cambieranno di sera in sera, a seconda degli umori degli spettatori.

Ancora musica con Il Tonto di Monte Cristo che dal 17 febbraio vedrà sul palco Max Paiella accompagnato dalla band The Rabbits e poi (dal 3 marzo) Benvenuti in casa Esposito, tratto dal libro di successo di Pino Imperatore,  per la regia di Alessandro Siani

Dal 17 marzo Sergio AssisiBianca Guaccero, Fabrizio Sabatucci e Giancarlo Ratti, diretti da Mauro Mandolini interpreteranno Oggi sto da Dio , di Assisi, Gioielli e Prato, seguiti da Emilio Solfrizzi in Sarto per Signora, una brillante farsa di Georges Feydeau con la regia di Valerio Binasco (in scena dal 7 aprile).

Avviandoci verso la conclusione della stagione, dal 28 aprile avremo Marco Columbro e Gaia De Laurentiis in Alla stessa ora il prossimo anno, di  Bernard Slade,  regia di  Giovanni  De Feudis e infine, dal 12 maggio,   Nicola Pistoia e Paolo Triestino daranno vita a un esilarante Scacco Pazzo, scritto e diretto da Vittorio Franceschi .

Come si vede, una stagione impegnativa ed innovativa, ricca di proposte diversificate ma tutte con un comune denominatore: divertimento, riflessione e, soprattutto, qualità. 

                       

Teatro SALA UMBERTO 

Via della Mercede, 50

Info: 0680687231/ 06.6794753

www.salaumberto.com  

 

 

Salvatore Sciré

Giornalista e autore teatrale

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Musei, Minoranze e Alternative Experts. Le istituzioni museali possono oggi bene…

Durante un simposio tenuto in ottobre da ABC Citta’ a Milano, si è ragionato su come sradicare dai musei i vecchi stereotipi culturali e sfruttare tali istituzioni e il loro...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

"Più libri più liberi". I miei cinque giorni nella “Nuvola della spera…

ROMA - I numeri di "Più libri più liberi" – la Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria, organizzata dall'Associazione Italiana Editori (AIE) e ospitata dal Roma convention center - La Nuvola...

Letizia Ghidini - avatar Letizia Ghidini

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]