Domenica, 11 Gennaio 2015 00:00

Teatro dei Servi. Un diavolo per capello. Recensione

Scritto da

ROMA - Al Teatro de’ Servi è in scena una simpatica commedia dal titolo “Un diavolo per capello”, ovvero “pettegolezzi allo shampoo e piega”, insomma un vero e proprio spaccato di varia umanità al femminile, scritta da Cinzia Berni insieme a Roberto Marafante, che ne ha curato la regia. 

Insomma, tra “ricci e capricci”, nel centro estetico del  parrucchiere  El Diable (Pascal Persiano) frequentato da VIP o presunti tali, si ritrovano degli habitués come Maristella, una ricca e spietata vedova (Cinzia Berni), la simpatica parvenu Conci (Maria Lauria), Eva, la starlet disoccupata (Francesca Ceci), tutte accolte e accudite dal titolare e soprattutto dall’estetista Olga  (Marilena Frasca). Di tanto in tanto nel centro estetico irrompe anche Maurizio, l’avvenente cantante barista,(Davide Clivio) che viene subito sedotto da Maristella,descritta come una implacabile divoratrice di uomini.

Da questi incontri più o meno casuali, scaturiscono con grande naturalezza un fiume di pettegolezzi, di umane ipocrisie che vengono messe a nudo  e di  cattiverie gratuite, che ci rivelano come certe amicizie e smancerie sono soprattutto pura e semplice finzione. La commedia ha una struttura drammaturgica semplice e leggera, ma risulta assai divertente, proprio per la capacità di essere cinica e addirittura spietata, compiendo un’analisi sociale e antropologica notevole, dalla quale emerge che “anche le esistenze più belle, raffinate e ricche nascondono un sommerso di piccole, grandi tragedie.” 

Insomma, ci troviamo innanzi a un mondo a volte artificioso, in cui i valori riconosciuti sono solo ed esclusivamente la bellezza, il denaro e il potere; parametri effimeri in cui si riflette, come in uno specchio impietoso, la società attuale. E così “gossip incontrollati, commenti corrosivi e malignità infuocate inceneriscono in un attimo l’effetto di shampoo, colpi di sole e messe in piega, restituendo con affilate sforbiciate (almeno di lingua) ognuno di noi alla sua realtà.”

Di buon livello complessivo il cast, autorevole Cinzia Berni nel ruolo di Maristella, divertente ed equivoco Pascal Persiano ovvero il parrucchiere El Diable, brava e colorita 

Marilena Frasca nelle vesti di Olga, spigliata ed efficace Francesca Ceci  nella parte di Eva. E ancora Maria Lauria (Conci) e Davide Clivio (il tombeur de fammes Maurizio)

Nel complesso, uno spettacolo gradevole!

Fino al 25 gennaio 2015 

 

Salvatore Sciré

Giornalista e autore teatrale

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Voglia di tenerezza

Ormai notte l’oscurità riempiva la casa come un liquido denso.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]