Mercoledì, 11 Febbraio 2015 15:43

Teatro Olimpico. Intervista a Lillo & Greg su “ La fantastica avventura di Mr. Starr”

Scritto da

ROMA - Ha debuttato il 10 Febbraio al Teatro Olimpico di Roma il nuovo spettacolo di Lillo & Greg, La Fantastica avventura di Mr Starr, scritto da Claudio Gregori ( Greg) con la regia di Mauro Mandolini. Uno spettacolo fantasioso, in cui Lillo e Greg con Simone Colombari, Vania Della Bidia e Roberto Fazioli, trascinano lo spettatore in un universo senza confini, del tutto surreale. Mr Starr è un uomo che nel suo cinquantesimo compleanno viene trasportato da un bizzarro sacerdote in un luogo lontano nel tempo, in un Sacro viaggio,  nel quale vive le più assurde avventure, ricche di incontri bizzarri.

Lillo ci racconta: “Questo nuovo spettacolo è un viaggio fantastico in cui affrontiamo con ironia temi come l’aldilà e l’origine del mondo. La nostra volontà è stata quella di mettere in piedi uno spettacolo dal taglio cinematografico, basato su una storia che sarebbe andata bene anche al cinema, ma che oggi con l’ausilio della tecnologia, di luci, di proiezioni, siamo in grado per fortuna di mettere in scena anche in teatro, creando la stessa atmosfera. Infatti abbiamo la bellezza di sedici cambi di scena, cosa che anni fa sarebbe stato impensabile portare a teatro. Ci piace sperimentare, lo abbiamo sempre fatto e stiamo andando sempre più verso questa direzione”.. 

D. Voi proponete anche al cinema sempre la stessa coppia. Lillo è quello imbranato e Greg  quello con l’aplomb imperturbabile. Vi vedremo mai scambiati di ruolo?

Lillo: “Direi di no, sarei davvero poco credibile. Lo facciamo in radio con il programma 610 (RaiRadio2) ma perché non ci vede nessuno. Non potrebbe essere diversamente, perché abbiamo due fisicità ben distinte e diverse, io sono proprio fisico, sono quello del Sud, lui invece è alto, magro, posato, sembra un inglese. La scelta viene naturale. Poi dipende, questo vale se parliamo di Lillo e Greg, della coppia. A Marzo, invece, sarò al cinema con il secondo film di Marco Pontecorvo al fianco di John Turturro, Luca Zingaretti e Carolina Crescentini, e qui ho per la prima volta, un ruolo drammatico. Si vedrà un Lillo sconosciuto, o meglio mi si conoscerà come attore”. 

D. La ditta Lillo&Greg lavora insieme da tantissimi anni. Non litigate mai?

Lillo: “No mai. Qualche piccolo battibecco, ma mai litigate vere. Anche perché facciamo tante cose insieme, ma poi coltiviamo passioni diverse io più la recitazione e Greg la musica. A parte il fisico sono le passioni che ci distinguono, spiega Greg. La passione per la musica per me nasce da mio padre che ha vissuto il periodo della liberazione e da quando ero piccolo, non faceva che parlarmi di quel periodo, del blues, del jazz che si ballava quando Roma è stata liberata ed era in festa. Sono dei racconti che hanno scolpito proprio il mio DNA, perché da quando io ricordi, da quando avevo due, tre anni, che ascolto la radio e sento la musica. E per me la musica è fondamentale, ogni giorno devo ascoltarla, devo suonarla, non ne posso fare a meno”. 

D. Lillo debutta al cinema in un ruolo drammatico al fianco di Turturro e Zingaretti, lei in risposta cosa fa?

Greg: “Mi dedico alla scrittura. Dovrei ripubblicare con la LSD Edizioni, una raccolta di brevi racconti, pensieri grotteschi, con delle punte amare che ho chiamato AgGREGazione”.

La fantastica avventura di Mr Starr 

Roma Teatro Olimpico dal 10 Febbraio al 8 Marzo 

Milano Teatro Nuovo dal 17 Marzo al 22 Marzo

Torino Teatro Alfieri dal 24 al 29 Marzo

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]