Domenica, 08 Novembre 2015 20:23

“Pan – Viaggio sull’isola che non c’è”. Fantastico, spettacolare. Recensione

Scritto da

ROMA - Joe Wright, noto per aver diretto drammi quali Orgoglio e pregiudizio, Espiazione, Anna Karenina, rivisita oggi un altro classico della letteratura, il Peter Pan di James Matthew Barrie, con  piglio spettacolare, trionfo di effetti speciali: in 3D le uova che piombano dal cielo sembrano arrivare in faccia allo spettatore e lo fanno sobbalzare. 

Il  Peter Pan di Wright è calato in una pellicola d’ azione, la sua avventura - diversa da quella del personaggio originale -  cerca di catturare la platea menandola alla scoperta di un dodicenne cresciuto in un carcere-orfanatrofio, ossessionato dal desiderio di ritrovare la madre, catturato da negrieri e trasportato su navi che solcano il cielo fino all’isola di Neverland popolata da guerrieri, fate, pirati, sirene e animali fantastici. Lì il protagonista, riconosciuto quale messia, imparerà a volare. Per un attimo il pensiero va  alla Neverland di Michael Jackson,  ma nell’opera di Wright le musiche hanno un ruolo relativo e il piccolo attraversa una giungla forse troppo impressionante per i più piccoli, con miniere da cui i bambini estraggono la pietra dell’immortalità,  per un pirata che pretende eterna giovinezza.

Il film, pur fatto bene e pieno di espedienti fantasiosi, una settimana fa ha debuttato al botteghino negli Stati Uniti e ha incassato quindici milioni, poco rispetto all’eccezionale investimento profuso dalla Warner Bross. La ragione sta forse in una certa complessità e sofisticatezza della macchina teatrale e della trama. Lo studio che ha prodotto “Pan-Viaggio sull’isola che non c’è” è lo stesso di Harry Potter e, se è innegabile che la mano molto professionale si senta, resta da vedere se i bambini europei si emozioneranno e gli riserveranno un’accoglienza più calorosa.  

Pan – Viaggio sull’isola che non c’è  - Trailer

 https://www.youtube.com/watch?v=eHg55nUgu44

TITOLO ORIGINALE

PAN

GENERE

AVVENTURA

FAMIGLIA

NAZIONE

STATI UNITI D'AMERICA

ANNO PRODUZIONE

2015

COLORE

A COLORI

VISTO CENSURA

PER TUTTI

REGISTA

JOE WRIGHT

PRODUTTORE

GREG BERLANTI - 

 

PAUL WEBSTER  - 

 

SARAH SCHECHTER

TRAMA

ATTORI

  • HUGH JACKMAN 
  • GARRETT HEDLUND  
  • ROONEY MARA   
  • LEVI MILLER  
  • AMANDA SEYFRIED   
  • ADEEL AKHTAR   
  • NONSO ANOZIE    
  • JACK CHARLES    
  • TAEJOO NA    
  • KATHY BURKE    
  • KURT EGYIAWAN    
  • LEWIS MACDOUGALL   
  • LENI ZIEGLMEIER

 

AUTORE

J.M. BARRIE

SCENEGGIATORE

JASON FUCHS

AL cinema dal 12/11/2015

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]