Martedì, 08 Settembre 2020 19:06

Teatro Quirino in Galleria Sciarra. Un tè per due regine. 12 settembre 2020 ore 20.30

Scritto da

ROMA - L’incontro tra Peggy Guggenheim e Palma Bucarelli  

Vladimir: Questo ci ha fatto passare il tempo. Estragon: Ma sarebbe passato in ogni caso. Vladimir: Sì, ma non così rapidamente.

Samuel Beckett

Palma seppe restare coerente a un tipo che oggi può apparire in via di estinzione, quello del funzionario statale, e alla logica degli interessi istituzionali. Unica donna in un ruolo maschile, che seppe interpretare con grande leggerezza femminile, senso della vita e dei suoi piaceri.

Renato Nicolini

interpreti Caterina Casini - Peggy Guggenheim e Marilù Prati - Palma Bucarelli

testo di Casini - Prati - Suriano
oggetti di scena Maria Teresa Padula
collaborazione-video Francesco Cordio

foto di scena Silvia Lavit - Antonio Idini

regia Francesco Suriano

Un tavolino e una teiera di porcellana “veneziana” che continua a fumare ininterrottamente per il calore dell’acqua.

Il calore della teiera come a rappresentare l’umore che le due donne hanno nutrito l’una verso l’altra. Due tazze e due donne, Peggy Guggenheim e Palma Bucarelli che si osservano in tralice.

Ogni tanto una prende lo specchietto dalla borsa per controllare il trucco e si guarda, mentre l’altra finge di non guardare come sanno solo fare le donne.

Da questo “quadro” parte il racconto di due affascinanti e geniali donne che hanno costruito e deciso le sorti dell’arte contemporanea negli Stati Uniti e in Italia.

Due donne che inizialmente hanno collaborato e poi sono state rivali e nemiche.

La fotografia risale al 1948 quando si sono incontrate alla Biennale di Venezia, la prima Biennale dopo la seconda guerra mondiale.

E da questa fotografia parte il racconto di Peggy e Palma, una sorta di flusso di memoria dell’una verso l’altra a conoscersi e a capire cosa divideva e cosa invece univa due menti raffinate e certamente all’avanguardia del mondo contemporaneo.

Lo spettacolo ha una struttura scenica leggera e minimale, proiezioni e musiche ed è adattabile a spazi diversi. Un Tè per due Regine fa parte di un percorso già intrapreso, autonomamente l’una dall’altra, dalle due attrici Marilù Prati (Palma Bucarelli) e Caterina Casini (Peggy Guggenheim)

Caterina Casini è l’interprete di “Woman before a glass” Intorno a Peggy Guggenheim, (di Lanie Robertson) prodotto da Laboratori Permanenti, attualmente in tournée.

Marilù Prati è stata interprete, autrice e produttrice di due lavori su Palma Bucarelli: “In pieno nel mondo” e “Io volevo diventare Caterina di Russia” con la collaborazione di Francesco Suriano.

Le due attrici si sono incontrate e hanno realizzato il laboratorio “Palma e Peggy” al Macro Asilo sulle due donne nel febbraio del 2019.

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Buonanotte Mondo

Allontanare i pensieri 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Da Cardito nella Terra dei Fuochi un'artista unica che utilizza intense dinamiche cromatiche per intraprendere un profondo scavo psicologico

Alessandro Spadoni - avatar Alessandro Spadoni

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Intervista a Serlio Selli, direttore del laboratorio di Cromatos, l'azienda che colora il nostro vivere quotidiano 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]