Alessandro Ambrosin

Alessandro Ambrosin

direttore responsabile

ROMA - La vicenda Alitalia, come una matassa, si ingarbuglia sempre di più, mentre il  ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi tenta di accelerare la chiusura del tavolo dei negoziati, facendo sapere che gli esuberi si sono addirittura ridotti a 980 rispetto ai 2.251 iniziali. Una novità positiva, anche se alquanto anomala, considerando che le posizioni dettate da Etihad erano inamovibili.

ROMA - Il XII Rapporto sui Diritti Globali presentato oggi nella sede nazionale della Cgil è a dir poco drammatico. Ormai, infatti, più che di crisi dobbiamo parlare di catastrofe globale. Catastrofe che altro non è che il risultato di scelte politiche sbagliate e spesso disastrose.

ROMA - Siamo in dirittura d'arrivo. Questo fa intendere il ministro Maurizio Lupi che auspica la chiusura della trattativa tra Alitalia e Etihad entro la prossima settimana. "I tempi per assumersi le responsabili sono stretti - aggiunge il ministro - . Da martedì si lavorerà ad oltranza su tutti i punti che sono stati posti e alla fine ognuno si assumerà le sue responsabilità.

ROMA -E' indubbio che in questa fase delicata nella vicenda Alitalia si apriranno ulteriori visioni di incertezza totale. Primo perché non si fa altro che parlare di esuberi, di rotte nuove, di dubbiosi rilanci e stravolgimenti degli scali, ma nessuno conosce nel dettaglio il piano industriale che dovrebbe accompagnare questa alleanza. 

 

ROMA - Fanno davvero rabbrividire le parole del ministro dei Trasporti Maurizio Lupi che sulla vicenda Alitalia afferma: "la scelta è tra una prospettiva di crescita oppure la chiusura". E poi: "Il primo passo - ha aggiunto - sarà la presentazione del piano industriale. Dobbiamo giudicarlo insieme se è occasione di rilancio. Se sì, dobbiamo correre per chiudere l'accordo. In questa cornice si affronterà la questione dei lavoratori, gli strumenti ci sono".

ROMA - Arriva l'amaro biscottino da parte dei "capitani coraggiosi", che dalla voce dell'amministratore delegato di  Alitalia, Gabriele Del Torchio, annunciano che gli esuberi ci sono.

 

ROMA - Tutti i buoni propositi lanciati dai fiduciosi ottimisti si sono rivelati alla fine privi di qualsiasi fondamento e verità. Insomma tutte balle in nome del dio petrolio.

ROMA - Il 7 maggio si è svolta l'anteprima nazionale di Resistenza Naturale il docufilm di Jonathan Nossiter, che uscirà nelle sale il prossimo 29 maggio. Un evento cinematografico, quello parmense, fortemente voluto dal professor Paolo Tegoni, docente presso master C.O.M.E.T., Cultura Organizzazione e Marketing dell'Enogastronomia Territoriale, dell’Università di Parma e riconosciuto consulente enogastronomico internazionale, al quale abbiamo rivolto qualche domanda. 

ROMA - L’ipotesi avanzata dal Messaggero fa ripiombare l’Alitalia a quel fatidico 2008, quando i capitani coraggiosi s’impossessarono per una pipa di tabacco della ormai ex compagnia di bandiera. Pardon, chiaramente della parte “buona”, quella “cattiva” sappiamo bene che fine ha fatto e chi se l’à accollata sul groppone.

ROMA - Nonostante la snervante attesa di oggi il nodo Alitalia-Etihad non si è affatto sciolto a seguito della presunta rottura dell'accordo ventilata da Il Messaggero. Da Alitalia non è arrivata nessuna conferma ufficiale e neppure nessuna smentita.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei de…

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei del Mediterraneo. Foto

In molte persone, la parola Eolie evoca istintivamente immagini di mare azzurro e spiagge incontaminate. Pochi, tra le migliaia di turisti che arrivano ogni anno, conoscono il museo di Lipari...

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

Studi scientifici dimostrano l’importanza delle arti per il benessere psico-fisico  

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]