Venerdì, 07 Agosto 2015 15:02

Turismo. No alla proposta Spilabotte

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - È una estate di decisa ripresa per il Turismo come dimostrano i dati recentemente diffusi da Federalberghi, dopo anni di grande incertezza dovuta alle fluttuazioni di una domanda sempre più volatile. 

È un’estate di grandi dibattiti sul tema del lavoro stagionale, che per effetto dell'andata a regime della Naspi ha visto pesantemente ridursi le proprie tutele nelle fasi di inoccupazione. È anche un’estate di mobilitazione: gran parte dei contratti di settore (a partire da quello dell'industria turistica) sono in attesa di rinnovo da quasi 3 anni. E i salari di un milione di lavoratori sono, a dispetto del gran caldo, congelati.

A far discutere in questi giorni sono le dichiarazioni a firma della senatrice Maria Spilabotte confluite nel parere della commissione lavoro del Senato allo schema di decreto di riordino degli ammortizzatori sociali, che delineano una nuova "ricetta" per risolvere il problema del sostegno al reddito dei lavoratori stagionali. La vice presidente della commissione propone di delegare alla contrattazione regionale o aziendale la trasformazione dei rapporti di lavoro stagionali in contratti a tempo indeterminato a tutele crescenti "che prevedano l’alternarsi di periodi di lavoro a tempo pieno nei periodi dell’anno nei quali la domanda è più forte e periodi a tempo parziale nei periodi nei quali essa è più debole". Ciò risolverebbe alla radice il problema della Naspi che stando sempre alle dichiarazioni della senatrice, non dovrebbe più intervenire, in quanto pensata per altri scopi che incoraggiare  lo stato di disoccupazione o, al contrario, disincentivare "la ricerca di una occupazione regolare"

Critica la Filcams Cgil: "Si tratta di un percorso impraticabile per diversi motivi che tende a semplificare un problema per sua natura complesso. I lavoratori stagionali sono definiti così perché purtroppo e non per loro scelta hanno lavoro solo nei picchi di presenza di turisti nel nostro paese.”

Molte aziende in Italia sono appunto stagionali perché aprono solo in determinati periodi dell'anno e le strutture ricettive aperte 365 giorni nei periodi di flessione della domanda operano con il proprio personale fisso di staff.

“Trasformare i lavoratori stagionali a tempo indeterminato” spiega la Filcams Cgil, “vorrebbe dire condannarli a lunghi periodi di sospensione del lavoro a reddito zero.

I rappresentanti istituzionali debbono comprendere che l'accesso ciclico al sostegno al reddito non è una forma di parassitismo sociale, ma una necessità dettata da un sistema economico, quello de Turismo fortemente condizionato dalla stagionalità.” Il ragionamento va pertanto capovolto: “Bisogna contrastare questo limite, mettendo in campo investimenti e politiche di settore atte a rendere il nostro paese attraente tutto l'anno di modo da creare occupazione stabile reale.”

Il fatto che comunque ci si interroghi sulle sorti di questi addetti è un elemento positivo. “Chiediamo un tavolo in cui discutere a 360 gradi di Turismo, Lavoro e destagionalizzazione e ammortizzatori” ” conclude la Filcams Cgil “un tavolo che coinvolga le parti sociali - sindacati dei lavoratori, sindacato di impresa - che hanno sottoscritto, nei mesi scorsi, un importante avviso comune contro la precarietà degli Stagionali e per la buona occupazione.”

Read 1708 times

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Coronavirus, prove tecniche di estinzione?

Più volte, nel corso della storia, l’umanità ha temuto per la propria sopravvivenza. Il grido “E’ la fine del mondo” è risuonato ogni volta che eventi inspiegabili hanno sorpreso i...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo d…

Coronavirus. ArpaLazio e L’Università di Tor Vergata sperimentano un metodo di prova per valutare l’efficacia delle mascherine chirurgiche

Dai laboratori la sperimentazione di un metodo di prova per valutare in maniera fisica l’efficacia e contrastare l’emergenza 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]