Giovedì, 01 Novembre 2018 09:28

Tecnologia, ingegneria e analisi dei dati, tra i lavori del futuro

Scritto da

Nelle aziende mancano i tecnici specializzati 

Su quale università puntare? Dove stanno davvero le opportunità per i giovani? Tecnologia, ingegneria e analisi dei dati sono gli ambiti con le maggiori opportunità professionali secondo Indeed, sito numero 1 al mondo per chi cerca e offre lavoro. Con 92.000 ricerche di lavoro pubblicate ogni mese, 3,5 milioni di visitatori unici e oltre 2,4 milioni di curriculum vitae caricati, Indeed è il primo sito per la ricerca di lavoro anche in Italia.

Indeed ha preso in esame gli annunci postati e le ricerche effettuate sul dominio italiano del portale negli ultimi 12 mesi, andando a individuare il "talent mismatch", ovvero la discrepanza tra domanda e offerta. L'analisi evidenzia come nel nostro Paese esista un surplus di domanda da parte dei datori di lavoro per quanto riguarda le professioni a più alto contenuto tecnologico e di analisi dei dati. Ovvero, ci sono più posizioni aperte che persone in cerca di lavoro; soprattutto per le ricerche nell'ambito dell'ingegneria e in generale dell'IT. "Gli sviluppi tecnologici e la crescente digitalizzazione stanno cambiando radicalmente la vita di tutti i giorni e il modo di lavorare. Non importa in quale settore operino, è un fenomeno che riguarda tutte le imprese. Va da sé che le ricerche di personale con una preparazione in campo scientifico tecnologico e di analisi dei dati siano in crescita.

Le aziende hanno sviluppato la consapevolezza che la mancanza di personale con una adeguata formazione tecnica può ostacolare la produttività e la crescita -spiega Dario D'Odorico, Country Manager di Indeed in Italia-. I nostri dati rivelano che la domanda da parte del mondo del lavoro supera il numero dei candidati con una formazione in linea con le richieste. Ciò significa che chi ha una formazione in materie afferenti all'area STEM è avvantaggiato e può scegliere tra un più ampio ventaglio di possibilità lavorative".

Il 30% circa degli annunci di ricerca di programmatori software e di personale IT rimane scoperto per 60 giorni o più. Un dato simile si registra per gli annunci di ricerca di ingegneri elettrici e meccanici, mentre le percentuali salgono a oltre il 35% per gli annunci di ricerca di professionisti nel campo dell'analisi dei dati e della matematica, a indicare una mancanza di risorse adatte per ricoprire queste posizioni.

La carenza di "matematici" risulta più significativa rispetto alla media soprattutto in Puglia (44% ricerche scoperte per 60 gg. o più) e Emilia Romagna (43%). La Toscana, invece, spicca in quanto a mancanza di specialisti IT (48%). La ricerca più difficile in Lombardia? Quella dei professionisti dello sport. Il 50% degli annunci di ricerca rimane scoperto per almeno due mesi. Anche se non va tanto meglio a chi cerca analisti (49%), matematici (35%) o esperti del medtech (31%).

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Nel 2100 è previsto che il 40% degli abitanti della terra sia africano

Nel 2040 l’Africa sarà la più grande forza lavoro giovanile. In Africa vive il 17% della popolazione del nostro Pianeta con solo il 3% del PIL totale, mentre nella parte...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

A Firenze Banksi. Gianluca Marziani: “le immagini chiave per comprendere l’artis…

Un’esposizione molto “asciutta e analitica”. Ventidue immagini selezionate, supportate da un grande lavoro testuale. “Da questa mostra si esce sicuramente con una idea più chiara”

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077