Giovedì, 10 Novembre 2016 11:19

Migranti. A Parigi apre il centro transito più grande d’Europa

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

PARIGI - Aperto oggi a nord di Parigi il primo centro di accoglienza e transito per migranti, con circa 400 posti e riservato solo agli uomini, con l'obiettivo di evitare la creazione di accampamenti di fortuna che dall'estate del 2015 si sono moltiplicati.

Rifugiati e richiedenti asilo potranno restarci per massimo di 10 giorni.A un'ora dall'apertura, intorno alle 8.30, una decina di persone aveva già raggiunto i vecchi impianti ferroviari situati vicino alla porta la Chapelle trasformati in centro di accoglienza negli ultimi mesi. A gestire quello che i francesi definiscono il "centro di transito più grande d'Europa" è l'associazione Emmaus Solidarite insieme al governo francese.

Un totale di 200 persone, tra dipendenti e volontari, vi lavoreranno per accogliere i primi 400 uomini migranti. Si prevede che dal centro passeranno circa 1.500 uomini al mese. È previsto che "entro la fine dell'anno o inizio del prossimo" si realizzi un centro simile destinato a donne e bambini che invece ora sono indirizzati da Parigi a strutture di accoglienza fuori città.

Dall'inizio della crisi migranti a Parigi nell'estate del 2015 sono stati evacuati un totale di 21mila persone, accampate per strade e parchi della città soprattutto nella zona nord-est. Si tratta per lo più di cittadini eritrei, somali, afghani, pachistani e iracheni. L'ultimo sgombero è avvenuto il 4 novembre nel quartiere Stalingrad, dove dormivano all'addiaccio circa 4mila persone.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Cultura

Opinioni

Lago di Bracciano, cronaca di una morte annunciata

BRACCIANO (RM) - Continua l’agonia del lago di Bracciano. Poche gocce di pioggia cadute fra martedì e mercoledì non hanno portato alcun beneficio al livello del lago in lenta ma...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Roma. “La grande monnezza”, decalogo di un degrado da Oscar

Paolo  Sorrentino non ce ne voglia, ma il titolo del suo fortunato film non poteva non diventare il punto di partenza di una serie di calembour che giocano sulla rima...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208