Venerdì, 18 Novembre 2016 17:36

Nelle scuole del lazio arriva il kit 3D, educazione tutta al digitale

Scritto da

ROMA - “Dotiamo le scuole superiori del lazio del massimo della tecnologia disponibile oggi: stampanti 3D, scanner 3D, tablet ed un nuovo portale web dedicato a studenti e docenti”. E’ quanto si legge in una nota della Regione Lazio.


“Crediamo - continua la nota - nella crescita tecnologica e nella valorizzazione delle competenze digitali dei giovani: una chiave decisiva per rendere competitiva la nostra Regione nel mondo. Un investimento possibile grazie ai fondi europei. Ogni scuola avrà una stampante 3D, uno scanner 3D e complessivamente oltre 6mila tablet. Disponibile anche una la nuova piattaforma Scuolabook Network riservata a studenti e docenti con e-book (libri in formato digitale), modelli di stampa 3D pronti per essere stampati con le stampanti 3D date in dotazione e una libreria di risorse didattiche”.

iframe width="560" height="315" src="/https://www.youtube.com/embed/EoKFJ6f4-7w" frameborder="0" allowfullscreen>

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Il nuovo Rinascimento parte dalla Scienza

ROMA - “La scienza ha consentito di superare la crisi del periodo post bellico, promuovendo con le sue ricerche lo sviluppo industriale. L’Italia in dieci anni è passata da Paese...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Coaching: cosa è e a chi è utile

Liberare le potenzialità di una persona perché riesca a portare al massimo il suo rendimento; aiutarla ad apprendere piuttosto che limitarsi ad impartirle insegnamenti. ( Whitmore, 2006 ) 

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Passione animale

Stop al santuario per la riproduzione delle balene nell'Oceano Atlantico

Il Giappone vince ancora e il summit mondiale in Slovenia vota “no”. «È un’enorme delusione - spiega Kitty  Block di Humane Society International - hanno vinto nuovamente quelle nazioni con un...

Maria Grazia Filippi - avatar Maria Grazia Filippi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077