Domenica, 01 Marzo 2015 14:51

Libia. Lo Stato islamico lascia Derna

Scritto da

IL CAIRO - Le milizie islamiste armate dell'Isis hanno lasciato in tutta fretta la citta' di Derna, in Cirenaica, per ragioni al momento sconosciute.

Lo confermano diverse fonti locali. Secondo testimoni citati da Al-Arabiya, intorno alla mezzanotte tra venerdi' e sabato sono stati visti numerosi convogli lasciare la citta' in direzione della vicina regione montagnosa di Ras Helal e ora la maggior parte degli edifici cittadini  che erano otto il loro controllo sono vuoti e abbandonati.   Una fonte militare ha precisato a un quotidiano tunisino, Tunisie Numerique, che si potrebbe trattare di un riposizionamento strategico dei gruppi fondamentalisti, per consentire loro di proteggersi meglio dai raid aerei condotti dai caccia egiziani, che hanno martellato per giorni la citta'. Secondo il quotidiano, gli abitanti della citta' non hanno potuto che apprezzare la scomparsa dei vessilli neri sui tetti degli edifici, e anche il fatto di non esser piu' terrorizzati dalle interminabili processioni di islamisti, che scorrazzavano in citta', magari per riscuotere le tasse islamiche. 

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Libri. “Note a margine”, una porta schiusa sulla scuola

Note a margine non è un romanzo, né una semplice raccolta di racconti. Non è un testo soltanto narrativo o espressivo, informativo o descrittivo.

Anna Trattelli - avatar Anna Trattelli

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, insieme per sviluppare  un vaccino contro il Coronavirus

Takis ed Evvivax, due aziende di Biotecnologie presenti nel parco scientifico di Castel Romano, Roma hanno annunciato il loro impegno per lo sviluppo di vaccini innovativi contro il 2019-nCoV, il...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]