Domenica, 08 Dicembre 2013 18:24

Il sindaco Marino va in Usa:” Più Roma in America, più America a Roma”

Scritto da

ROMA - Approvato il bilancio dopo un duro scontro con l’opposizione che mirava al commissariamento del Comune, accontonat0, perlomeno per ora,  un “tagliando” per  i singoli assessori che avrebbe potuto portare ad un rimpasto, il sindaco parte per gli Stati Uniti.

Dal 10 al 12 dicembre   avrà incontri molto importanti  e parteciperà a diverse iniziative a New York e Washington D.C.Il viaggio rappresenta una grande opportunità per Roma, sotto il profilo culturale ed economico. L’obiettivo è rafforzare i rapporti tra la Capitale d’Italia e gli USA- afferma una nota stampa- portando Oltreoceano” l’immagine di Roma, con la sua storia e il suo enorme patrimonio archeologico e artistico, non soltanto metaforicamente. Tra le ragioni della missione c’è infatti il prestito del “Galata Morente”, che per la prima volta uscirà dai Musei Capitolini per essere esposto alla National Gallery of Art di Washington,” Il sindaco lo   accompagnerà personalmente. 

 

Un evento straordinario che si colloca all’interno del programma “Dreams of Rome”.Attraverso la missione negli Stati Uniti, l’Amministrazione Capitolina prosegue l’opera di rilancio di Roma sulla scena internazionale, per restituire alla nostra Città il posto e il ruolo che le spettano nel mondo. Nel corso della tre giorni –prosegue la nota-il sindaco Marino” incontrerà filantropi e imprenditori che guardano con interesse alla nostra città. La trasferta punta, infatti, non solo a consolidare, ma anche ad attivare nuovi canali di dialogo e scambio con gli USA, allo scopo di incrementare i flussi turistici e attrarre nella Capitale investimenti che possano contribuire al rilancio economico della nostra città. Portando Roma in America, il sindaco Marino si propone, ,di portare più America a Roma.”.Tra gli incontri in programma a New York, quello con il segretario delle Nazioni Unite, Ban Ki Moon, e con il sindaco uscente, Michael Bloomberg, per una preziosa occasione di confronto tra amministratori che hanno in comune una visione di città davvero innovativa.A Washington Marino incontrerà il primo cittadino Vincent C. Gray, con il quale siglerà il nuovo testo dell’Accordo di collaborazione tra le due città, poi visiterà il National Institute of Heath, dove lavorano 188 ricercatori italiani. Durante la tre giorni  Marino terrà due appuntamenti con la stampa .Il primo a New York, mercoledì 11 dicembre alle ore 18.00 presso la sede del Consolato Generale, dove  farà il punto con i giornalisti sugli incontri tenuti nella Grande Mela.Il secondo a Washington il 12 dicembre, quando  parteciperà alla conferenza stampa di presentazione del “Galata Morente”, in programma alle ore 9.00 alla National Gallery of Art insieme al Direttore Earl A. Powell III, all’Ambasciatore italiano negli Stati Uniti, Claudio Bisogniero, e al Sovrintendente capitolino ai Beni Culturali, Claudio Parisi Presicce. 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]