Venerdì, 18 Aprile 2014 19:42

Formula 1. Le vetture di Stoccarda prenotano un'altra doppietta

Scritto da

ROMANella prima sessione di prove libere del GP della Cina al 1° posto c’è la Ferrari di Fernando Alonso che ha girato  in 1’39”783 davanti alla Mercedes di Nico Rosberg con 1’40”181 e alla Red Bull di Daniel Ricciardo con 1’40”772.L’impressione è che le frecce d’argento non  abbiano come al solito svelato le loro carte al venerdì mattina, e che la rossa abbia girato in condizioni più favorevoli.

Stamattina ai box si è visto per la prima volta Marco Mattiacci,  manager artefice dei successi commerciali della Ferrari in Cina e Stati Uniti, che ha preso il posto di Stefano Domenicali come capo della Gestione Sportiva dopo l’addio dell’imolese. La Ferrari deve  riscattarsi dalla prestazione del Bahrain, per non perdere troppo terreno dalla concorrenza, comprese le altre vetture Mercedes e soprattutto la Red Bull, che per la prossima gara di Barcellona conta su uno sviluppo del motore Renault destinato secondo i tecnici francesi a segnare una svolta nel campionato. Intanto Kimi Raikkonen è rimasto fermo tutta la mattina per un guasto sulla sua vettura. Il secondo turno delle prove libere del GP della Cina è stato dominato da Lewis Hamilton 1° con 1’38”315, davanti allo spagnolo (1’38”456) e all’altra freccia d’argento di Nico Rosberg (1’38”726), con le Red Bull di Daniel Ricciardo (1’38”811) e di Sebastian Vettel (1’39”015) a seguire. Da segnalare l’incidente di Pastor Maldonado (Lotus), che ha urtato il muretto rientrando in corsia box . Le vetture di Stoccarda prenotano insomma un’altra doppietta, dopo le ultime due consecutive in Malesia e Bahrain e il trionfo  di Rosberg nella gara d’apertura a Melbourne. Però, in soccorso della rossa, potrebbe arrivare la pioggia, prevista sia domani sia domenica sul circuito di Shanghai

Gianluca Petracca

Laboratorio Giornalismo Università Tor Vergata

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

L’amore ai tempi del coronavirus

L’amore ai tempi del coronavirus

L’epidemia fa bene all’amore o no? Non ci sono statistiche in materia, né esperti che ne parlino in tv, ma la domanda è legittima. E la risposta  più ovvia è:...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

La pandemia crea meta-arte

La pandemia crea meta-arte

L’ 8 settembre 1981, una tra le voci più singolari dell’arte italiana contemporanea, Mari Lai (1919-2013) realizzò, per il Comune di Ulassai, un monumento ai caduti.  In realtà, l’artista decise...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]