Mercoledì, 14 Maggio 2014 16:56

Quarta tappa del Giro d’Italia 2014. Bouhanni avanti sotto la pioggia

Scritto da

A Bari il francese vince in volata davanti a Nizzolo e Veelers. Brutta caduta nel finale con molti corridori finiti sull’asfalto.Matthews sempre in rosa

ROMA -  Il ciclista francese Nacer Bouhanni vince la quarta tappa del Giro d'Italia, di 112 chilometri in Puglia da Giovinazzo a Bari, contraddistinta da una brutta caduta nel finale. Il francese della Fdj chiude davanti a Giacomo Nizzolo e a Tom Veelers sfruttando l'arrivo a ranghi ridotti. In mattinata si è ritirato Kittel, vincitore delle ultime due tappe. La maglia rosa resta sulle spalle di Michael Matthews della Orica GreenEdge. La tappa si apre con la notizia bomba del ritiro di Marcel Kittel, grande dominatore delle volate, trionfatore nelle uniche due tappe in linea fin qui disputate. Il tedesco ha dato forfait per febbre. Il gruppo resta a ranghi compatti lungo tutto il tragitto della corsa con i ciclisti che entrano a Bari per un circuito da ripetere 8 volte. Tra i corridori serpeggia il malumore a causa della pioggia che rende pericoloso l'asfalto in vista di una possibile volata. E così, dopo qualche ora di incertezza, la direzione di gara decide di fermare il tempo all'inizio dell'ultimo giro dando ragione ai ciclisti. L'incubo diviene realtà a 2 chilometri dal traguardo con una caduta che coinvolge una ventina di corridori. In avanti restano gli uomini del Team Giant Shimano, con Veelers che sembra avere lo spunto decisivo. Ma negli ultimi metri l’olandese perde velocità e così Bouhanni (autore di una progressione straordinaria) e Nizzolo riescono a sorpassarlo. Domani va in scena la quinta tappa di 203 chilometri da Taranto a Viggiano. 

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]