Domenica, 04 Settembre 2011 13:54

Atletica leggera. Il riscatto del Super Bolt

Scritto da

DAEGU - Nella storia dei grandi campioni c’è già uno straripante giamaicano, Usain Bolt, che si è rifatto della figuraccia rimediata nei 100m ai mondiali di atletica leggera di Daegu in Corea del Sud, gara mai iniziata per lui perché squalificato per partenza anticipata dai blocchi.

Questa volta però si riscatta e piazza un bel 19’’40, quarto tempo di sempre (tre dei quali sono sempre suoi, detiene il record mondiale con 19”19). La gara è stata avvincente, lo testimonia anche il fatto che al traguardo scendono sotto i 20” altri 5 atleti. Ai piedi del podio ci sono l’americano Walter Dix (argento con 19”70) ed il francese Christophe Lemaitre (bronzo con 19”80 e record nazionale). Bolt sa di essere il più forte, il migliore, e anche questa volta non si sottrae al suo show pre-gara, anche se appare sicuramente più concentrato, vuole confermare di essere imbattibile. Il campione giamaicano è un’autentica macchina, perfetta, scatta dai blocchi (stavolta con i riflessi esatti) sprigionando un enorme potenza, dosa i primi passi e innesta poi la marcia che lo porta in curva con i giusti giri che gli permettono poi di lanciarsi sul rettilineo finale con grande precisione e progressione. Il compito è portato a termine così come la medaglia d’oro che porta al collo con fierezza e che dona alla sua Giamaica ancora più prestigio. Ha dimostrato di essere il più forte e nei 100 m non lo è stato solo perché non ha corso. La sensazione è che il giovane 25enne sarà al top della scena ancora per tanti anni, la “macchina” è troppo perfetta!

Paolo Natale

Giornalista pubblicista

Collaboratore per Book Moda Magazine

Collaboratore per Top Time Magazine

Dottore in Scienze della Comunicazione

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]